Pubblicato il

Campidonico: “Il Comune non è responsabile del malfunzionamento della nuova linea"

CIVITAVECCHIA – Continua l’opera dell’Assessorato alle Manutenzioni per adeguare il livello di efficienza dell’impianto di depurazione.
“Al momento il depuratore – spiega l’Assessore Mauro Campidonico – è costituito dalla vecchia terza linea, gestita dal Comune, e la nuova linea, gestita dalla Regione. Quest’ultima, terminati i lavori lo scorso mese di marzo, è in fase di avviamento e collaudo. I sopralluoghi che abbiamo effettuato nei giorni scorsi ci hanno confermato che l’origine degli odori sgradevoli si trova nei pressi del di gestore aerobico dei fanghi e potrebbe essere causato da una insufficienza di aerazione della vasca connessa. Della cosa abbiamo informato il responsabile unico del procedimento e la commissione di collaudo, continuando a monitorare giornalmente l’impianto. Nonostante l’assenza del Rup, abbiamo comunque avviato degli incontri tecnici tesi ad individuare una soluzione, anche per scongiurare il ripetersi di tracimazioni di fanghi come avvenuto il 5 agosto scorso. Tutto questo, per fare chiarezza in merito alle responsabilità di una situazione che non può essere certamente addebitata al Comune, al quale l’opera non è stata ancora consegnata: e lungi da noi l’intento di dar vita ad uno scaricabarile nei confronti della Regione Lazio. Ciò nonostante, vogliamo ribadire che la situazione che si è creata ci vede continuamente impegnati per arrivare al più presto alla soluzione del problema”.

ULTIME NEWS