Pubblicato il

Cani: via alla campagna per comportamenti più rispettosi

TARQUINIA – Il Comune di Tarquinia lancia la campagna d’informazione per i cittadini, possessori di cani, per sensibilizzarli a comportamenti più rispettosi sia nei confronti dei propri animali sia nei confronti di chi si trova a dover condividere con loro tempi e spazi della città. In collaborazione con la Polizia Ecozoofila, che svolge compiti di vigilanza, applicazione delle leggi e dei regolamenti in materia di protezione degli animali e tutela del patrimonio zootecnico e ambientale, l’amministrazione realizzerà manifesti e vademecum per ricordare ai possessori di animali le poche e semplici regole di igiene e sicurezza, fondamentali per una corretta convivenza tra uomo e animale che, assai spesso, condividono tempi e luoghi, pubblici e privati, della città. “Il numero di cani, che attualmente vivono in Tarquinia, è in costante aumento – affermano il sindaco Mauro Mazzola e gli assessori Sandro Celli e Anselmo Ranucci incaricati di realizzare l’iniziativa – Sempre più numerosi sono, infatti, i cani che vivono in appartamenti all’interno di condomini o nei giardini di ville privati. Una convivenza non facile, come testimoniano le numerose lamentele che le persone avanzano a causa in particolar modo del disagio di non poter camminare in strade e aree verdi pulite”. Un ruolo importante, come detto all’inizio, lo avrà la Polizia Ecozoofila, già presente a Tarquinia con una sede, presso il centro polifunzionale ex Cale, messa a disposizione dell’amministrazione, che svolgerà sia una funzione preventiva che coercitiva. “Crediamo che la prevenzione sia fondamentale. – proseguono – Il cittadino va responsabilizzato nel tenere pulite le vie, le piazze e i parchi pubblici della città e nel non creare situazioni di pericolo con i cani lasciati liberi dai possessori di vagare per le strade privi di guinzaglio e a volte di museruola. Tuttavia l’iniziativa sarà anche accompagnata da una maggiore intransigenza per chi non rispetterà le regole, con l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge e con una costante presenza sul territorio della Polizia Ecozoofila per incrementare l’attività di controllo”. “Per la campagna – concludono gli amministratori – sarà previsto un finanziamento ad hoc, che si aggiunge a quello già stanziato per l’individuazione di un’area verde, all’interno di un parco pubblico, dedicata esclusivamente ai cani. Quello che più comunemente è chiamata “fido park””.

ULTIME NEWS