Pubblicato il

Commercio, il Comune avvia il tavolo di concertazione

Tarquinia. La prossima settimana la prima convocazione

Tarquinia. La prossima settimana la prima convocazione

TARQUINIA – Sarà convocato la prossima settimana il tavolo di concertazione con le varie associazioni dei commercianti e degli artigiani di Tarquinia. A comunicarlo è il sindaco Mauro Mazzola che, dopo le richieste di convocazione avanzate nei giorni scorsi da alcuni commercianti (definite legittime dallo stesso primo cittadino), porterà sul tavolo della discussione il ritorno del mercato nel centro storico e la valorizzazione degli appuntamenti fieristici, che si svolgono durante l’anno nella città. «Sono due argomenti molto importanti e sentiti dalla cittadinanza. – afferma – Per il mercato del mercoledì, stiamo valutando l’ipotesi di riportarlo all’interno del centro storico. Avendo studiato in questi mesi la situazione in via Tagete, via Tarconte e piazza Tagete (le strade dove attualmente sono situati gli ambulanti), abbiamo constatato che ci sono notevoli disagi per la circolazione nelle vie limitrofe dovuti, oltre alla presenza del mercato, al numero insufficiente di posteggi e alla presenza di molti uffici amministrativi, di banche, di attività commerciali, della posta e dell’ospedale. Per questo motivo è utile che le associazioni esprimano la loro opinione sull’argomento e suggeriscano delle idee per come rivitalizzare il cuore medievale di Tarquinia. Spostare il mercato ha, infatti, penalizzato i commercianti e gli artigiani del centro storico».“Invece, per le manifestazioni fieristiche – conclude il primo cittadino – parleremo con le associazioni Hermes e Pro Tarquinia, per progettare fin da oggi le nuove edizioni di Tarquinia in Festa e della Mostra Mercato delle Macchine Agricole. È necessario percorrere strade alternative se vogliamo far crescere ulteriormente le due manifestazioni sia dal punto di vista qualitativo che organizzativo. Su questo ultimo aspetto in particolare, le due associazioni dovranno garantire un servizio di raccolta dei rifiuti più efficiente, per evitare che i rifiuti siano abbandonati nelle strade come è accaduto nei giorni scorsi. L’amministrazione, d’altro canto, farà la propria parte. Dal prossimo anno, infine, adotteremo la linea dura con la creazione di una vera e propria task force per far rispettare le disposizioni in materia di decoro urbano. Sono stati molti gli ambulanti che non hanno rispettato le regole, invadendo con le loro bancarelle le aiuole dei giardini e occupando ingiustamente marciapiedi e spazi che non erano stati concessi”.

ULTIME NEWS