Pubblicato il

Correntisti trascurati alla posta centrale

POSTACIVITAVECCHIA – Mattinata da dimenticare per l’ufficio postale di via Giordano Bruno, ormai rinomato per le lunghe code formate da gente diretta agli sportelli. Ancora una volta a determinare accesi battibecchi tra gli utenti e il personale, è stato il blocco improvviso della lettera ‘‘H’’, quella riservata ai titolari di conto corrente, servizio a pagamento che dovrebbe essere sempre attivo. Gli impiegati hanno notato una concentrazione di lettere ‘‘A’’ (versamenti e prelievi, ndr) e ritenendola eccessiva hanno pensato di limitare il servizio ai correntisti per cercare di ridurre il disagio. Scelta che si è rivelata comunque sbagliata: in questo modo alcuni cittadini hanno cominciato ad interrogare gli operatori allo sportello, che a loro volta non hanno potuto fare a meno di replicare, accentuando il disagio. Situazione migliore nel primo pomeriggio, ma solo grazie al ridotto afflusso; a farla da padrone, sempre la lettera ‘‘A’’ a scapito dei titolari di conto corrente. Nuova questione che ha costretto gli operatori ad un tour de force, il mancato funzionamento dell’erogatore automatico di banconote. La gente infatti ha preso d’assalto gli sportelli per un’operazione risolvibile in maniera molto più pratica.

ULTIME NEWS