Pubblicato il

Corsisti: "Abbiamo tutti gli stessi diritti"

PROTESTACIVITAVECCHIA – «Tutti abbiamo gli stessi diritti». Questo hanno voluto portare all’attenzione dei loro colleghi i corsisti dell’interporto che ancora oggi, dopo tre anni, si trovano senza un lavoro. E lo hanno fatto ieri mattina protestando con striscioni e cori proprio all’esterno dell’Interporto, in zona industriale, cercando di bloccare pacificamente l’ingresso. «Stiamo ancora lottando per ottenere un posto di lavoro che pensavamo ci spettasse di diritto» hanno spiegato. Le critiche poi sono state rivolte contro il presidente di Icpl Ferdinando Bitonte, colpevole a loro dire di aver salvaguardato soltanto i propri interessi e quelli degli azionisti, nonostante l’ingente presenza di finanziamenti pubblici. Ma anche contro il sindaco Moscherini, «che continua a disinteressarsi del nostro problema – hanno aggiunto – votando con la sua giunta una delibera per togliere le quote comunali in Icpl». La protesta prosegue anche domani, fino alle 13.

ULTIME NEWS