Pubblicato il

Crocieristi, disagi alla stazione Fs

STAZIONECIVITAVECCHIA – Una stazione impreparata, inadeguata, carente in strutture e personale. Si è dimostrata ancora una volta così la stazione Fs questa mattina, quando è stata invasa da centinaia di crocieristi che volevano raggiungere la Capitale. Un solo sportello della biglietteria aperto, un solo operatore addetto all’assistenza clienti. Intanto una babele di lingue in cui è difficile districarsi, se si considera che in pochi parlano inglese e che, ad esempio, le informazioni sull’arrivo e la partenza dei treni vengono fornite esclusivamente in italiano. Gli sportelli, per fortuna, sono diventati due quando bar ed edicola avevano terminato i birg e quando le macchinette automatiche avevano finito le monete per il resto ed avevano iniziato ad emettere delle ricevute di credito, da cambiare quindi alla biglietteria. La fila, dalla sala d’aspetto raggiungeva l’ingresso del sottopassaggio. Gli agenti della Polfer, comandante Boccalato in testa, oltre a garantire la sicurezza fornivano spiegazioni e chiarimenti in inglese ai turisti, cercando di contenere i disagi. E’ questa la risposta della città all’aumento dei traffici portuali?

ULTIME NEWS