Pubblicato il

Cruciani: "Fuori i partiti dal Carnevale"

UMBERTOCIVITAVECCHIA – Sul Carnevale nessuno sgarbo alla città né tantomeno un modo per rinnegare il passato. Il delegato ai Rioni Umberto Cruciani ha risposto alle dichiarazioni dell’esponente di Ambiente e Lavoro Sergio Serpente a proposito dell’istituzione del ‘‘1° Carnevale di Civitavecchia’’. «L’iniziativa – ha spiegato Cruciani – è nata per poter dare un vero nome alla manifestazione cittadina del Carnevale, senza voler rinnegare il passato, e nasce sulla base della formazione dei rioni. Si sta cercando di dare un’impronta turistica alle varie manifestazioni cittadine, basandosi sul sistema dell’aggregazione che quest’anno è aumentata, in quanto oltre alle associazioni, la partecipazione è aperta al contributo dei singoli cittadini». Una spiegazione è stata data anche all’eliminazione della manifestazione ‘‘Io Faro Carnevale’’. «Nessuno intende disconoscerla – ha detto il delegato ai Rioni – tanto è vero che la professionalità sviluppata nel corso degli anni da chi ha fatto da colonna portante a questa manifestazione è stata valorizzata all’interno della nuova edizione del Carnevale cittadino, e questi civitavecchiesi hanno accettato con entusiasmo proprio perché è giunto il momento di un salto di qualità per la sfilata dei carri». Per Cruciani sarebbe meglio dunque che la politica si tenesse fuori dall’organizzazione del Carnevale. «Ritengo che i partiti debbano essere tenuti al di fuori del Carnevale cittadino – ha concluso – proprio per assicurargli autonomia e quindi un’ampia partecipazione».

ULTIME NEWS