Pubblicato il

Depuratore, la Finanza da Zaratti

GUARDIACIVITAVECCHIA – Non si ferma la vicenda legata al malfunzionamento del depuratore di Fiumaretta, questione che ha visto la Guardia di finanza denunciare nei giorni scorsi il rappresentante della ditta che gestisce la nuova linea realizzata a spese della Regione Lazio e il funzionario della Pisana, incaricato di seguire i lavori di adeguamento. L’inchiesta coinvolge anche il Comune di Civitavecchia per quanto riguarda la vecchia linea di depurazione e l’assessorato all’Ambiente, valutando l’aspetto delle mancate autorizzazioni ai privati per lo scarico dei reflui provenienti della fosse imhoff, nel depuratore cittadino. Lunedì scorso il comandante del Roan, tenente colonnello Emilio Errigo, ha incontrato a Roma l’assessore regionale all’Ambiente Filiberto Zaratti, per discutere la questione legata alle responsabilità nel malfunzionamento dell’impianto. Zaratti ha assicurato massima disponibilità sia nell’accertamento delle cause che hanno determinato nei mesi passati le fetide esalazioni riscontrate nella zona nord della città, sia nell’individuazione delle soluzioni. Intanto si è appreso che l’assessorato alle Manutenzioni ha rinviato il lavoro di controllo sulle pompe di sollevamento, previsto per lo scorso giovedì mattina, saltato e di nuovo programmato per lunedì 22. «Le circostanze ci hanno portato a rimandare il controllo di una settimana – ha fatto sapere l’assessore Mauro Campidonico – tuttavia, in fase di valutazione abbiamo due progetti importanti per ciò che riguarda l’adeguamento e il completamento dell’impianto». Campidonico ha riferito la necessità di arrivare entro breve tempo ad un funzionamento sinergico delle due linee di depurazione, quella curata dalla Regione Lazio e quella gestita dal Comune di Civitavecchia.

ULTIME NEWS