Pubblicato il

Di Ludovico: «Trombato è chi ha perso il porto e ora fa il Sindaco senza risultati»

GUIANFRANCOCIVITAVECCHIA – Dopo le dichiarazioni di Moscherini riguardanti la gestione dell’emergenza abitativa, non si è fatta attendere la replica del presidente dell’Ater, Gianfranco Di Ludovico: «Dal Sindaco, solo demagogia – ha dichiarato il numero uno dell’azienda – mi piacerebbe proprio sapere come farà a risolvere tutti i problemi in tre mesi». Affondi da parte del presidente circa i 2 milioni 700 mila euro della Regione congelati dal Pincio: «Quei soldi – ha aggiunto Di Ludovico – servivano per la costruzione di appartamenti per gli anziani, tuttora sono in giacenza perché il Comune ha deciso di ignorare l’Ater e di acquistare dai privati». Risponde poi alle affermazioni di Moscherini che ha definito l’azienda un ricovero per trombati della politica, dichiarando di voler sopprimere la struttura: «Io rappresento l’Ater – ha affermato il presidente – e non ho mai partecipato a nessuna campagna elettorale. E’ sicuramente più opportuno parlare di trombati di fronte a chi ha perso il commissariamento del porto, scegliendo poi di fare il Sindaco senza ottenere nessun risultato». Gianfranco Di Ludovico, respinge al mittente ogni accusa: «I suoi attacchi purtroppo potrebbero portare a conseguenze disastrose per la città. Esiste già dall’epoca Storace un progetto che prevede l’accorpamento delle sedi Ater – ha concluso – se ciò dovesse accadere si avrebbe una diminuzione drastica degli organismi di gestione con gravi conseguenze per Civitavecchia».

ULTIME NEWS