Pubblicato il

Elezioni, per i ceretani quattro schede

di STEFANIA VIGNAROLI

CERVETERI – Cerveteri inizia la battaglia elettorale. La cittadina etrusca è chiamata al rinnovo dei due rami del parlamento –Camera dei deputati e Senato della Repubblica – e al rinnovo dell’amministrazione comunale sotto commissario da giugno 2007. L’elettore ceretano avrà a disposizione quattro schede: rosa per la camera , gialla per il senato, verde per le provinciali e azzurra per le comunali. Sei i candidati a sindaco che si contendono l’investitura di primo cittadino : Gino Ciogli, candidato del centro sinistra, Guido Rossi per il centro destra, Lamberto Ramazzotti appoggiato da 4 liste civiche, Bruna di Berardino per la lista “Civitas Levante”, Hadjimiri Hossein per “Vivere Valcanneto Vivere Cerveteri”, e Giovanni Ercoletti per la lista “Libertà e solidarietà”. Chiamati alle urne per le amministrative 26.882 cittadini di cui 13.270 uomini e 13.612 donne. Gli aventi diritto al voto per le politiche sono 26.265 (12963 uomini e 13302 donne). Per un comune con un alta densità demografica come Cerveteri, che supera i 15.000 abitanti, esiste la possibilità del voto disgiunto, consistente nel tracciare un solo segno sul candidato a sindaco prescelto e la possibilità di esprimere preferenza per una lista o un candidato consigliere che fa parte di un’altra coalizione. Votano al senato solo i cittadini che hanno compiuto 25 anni, 24.209 gli aventi diritto nella cittadina etrusca. Ventotto le sezioni dislocate all’interno di 8 plessi scolastici. La scuola elementare Giovanni Cena ospita i seggi dall’ 1 al 6. La scuola media Salvo D’Acquisto i seggi dal 7 al 12 e le nuove sezioni 25 e 26, la scuola elementare di Cerenova dal 13 al 17 e la nuova sezione 27, la scuola elementare delle due casette i seggi numero 18 e 28. L’Istituto Comprensivo Don Milani di Valcanneto ha adibito i seggi 19, 20 e 21, la scuola materna di Borgo San Martino il 22, la scuola materna di Ceri il 23, e la scuola media dei Terzi il 24. L’attuale sistema elettorale maggioritario di coalizione, con successivo riparto proporzionale dei seggi, prevede per un comune così numeroso la possibilità di un eventuale turno di ballottaggio, fissato per domenica 27 e lunedì 28 Aprile. Per votare occorre esibire oltre a un documento di identità valido la tessera elettorale. Chi l’avesse smarrita può chiedere il duplicato agli uffici comunali aperti il 13 e il 14 Aprile per tutta la durata delle operazioni di voto. Lo spoglio per le elezioni politiche avrà inizio Lunedì 14 Aprile alle 15, dopo la chiusura dei seggi, quello amministrativo Martedì 15 Aprile.

ULTIME NEWS