Pubblicato il

Enel, intesa per manutenzioni e sicurezza

Prima riunione all’aula Calamatta del tavolo tra spa elettrica, imprese e sindacati. Moscherini: «Entro un mese il protocollo per tutelare le ditte locali e i lavoratori. Comuni limitrofi coinvolti nell’osservatorio ambientale ed in una strategia condivisa anche su Tvs, sport, cultura e formazione»

Prima riunione all’aula Calamatta del tavolo tra spa elettrica, imprese e sindacati. Moscherini: «Entro un mese il protocollo per tutelare le ditte locali e i lavoratori. Comuni limitrofi coinvolti nell’osservatorio ambientale ed in una strategia condivisa anche su Tvs, sport, cultura e formazione»

CIVITAVECCHIA – Tavolo e osservatorio ambientale aperti da subito anche agli altri comuni del comprensorio, garanzie per i subappalti e per i salari per evitare che i ribassi delle gare si riflettano sui lavoratori e sulla sicurezza e poi un piano per le manutenzioni che favorisca, nei limiti delle norme, le imprese locali. Un primo piano operativo in tal senso verrà predisposto entro la fine di ottobre. E’ quanto emerso dalla riunione tra sindacati, associazioni imprenditoriali, consorzi di imprese, amministrazione comunale ed Enel, svoltasi questa mattina all’aula Calamatta.
Tra i presenti il sindaco di Civitavecchia Giovanni Moscherini, l’assessore allo Sviluppo Aldo De Marco, il direttore della centrale di Torrevaldaliga Nord ingegnere Ivano Ruggeri e il responsabile alle politiche ambientali di Enel Ennio Fano.
Soddisfatto Moscherini per aver riportato Enel al tavolo con le imprese e per gli impegni presi dalla spa elettrica: «Oggi abbiamo aperto come da protocollo il tavolo della concertazione tra Enel, imprese e lavoratori. Ho coinvolto anche gli altri comuni del comprensorio (Tarquinia, Tolfa, Allumiere e Santa Marinella, ndr) sia nell’osservatorio, che al tavolo, in cui ho chiesto ed ottenuto di arrivare alla costituzione di consorzi specializzati, di avere regole chiare per le gare, onde si possa evitare che imprese solo sulla carta, con una scrivania e un telefono possano inserirsi con subappalti e ribassi folli, che poi si riflettono negativamente sulla salute finanziaria delle imprese, sulla sicurezza dei lavoratori e sugli stipendi. A tal proposito inseriremo delle clausole di salvaguardia e di garanzie per i livelli salariali e che impediscano che i subpappalti diventino lo strumento con cui si riduce sicurezza del lavoro. Sempre nell’ambito dei criteri di legalità previsti dalla legge, inoltre, Enel si è impegnata a definire le gare per le manutenzioni in modo che possano tenere adeguatamente conto delle imprese locali». INCONTRO
«In questa prima mattinata di dialogo – ha aggiunto – si sono mossi i primi passi, se siamo così numerosi significa che c’è volontà nel di raggiungere risultati significativi. Sono convinto che, come da impegni assunti, entro un mese ci sarà l’accordo tra le parti con la sottoscrizione del relativo protocollo d’intesa a tre».
Moscherini ha poi sottolineato che i coordinatori del piano saranno il vice sindaco Gino Vinaccia e l’assessore allo sviluppo Aldo De Marco. L’ingegnerRuggeri ha dichiarato che « la manutenzione è la parte fondamentale per la gestione della centrale a carbone ed il piano sarà redatto nei tempi giusti, visto che la piena attività della centrale è prevista per il 2010. Un punto fondamentale è che abbiamo pensato di aumentare la qualità del lavoro e a qualificare e a far lavorare le imprese locali».
Tornando al Pincio, ulteriori accordi ‘‘intercomunali’’ sono stati raggiunti nel pranzo tra i sindaci, dopo l’incontro: è stato concertato un percorso comune per strutturare l’osservatorio ambientale, attraverso la scelta condivisa dei tecnici in due elenchi di professionisti indicati anche dai no coke. che verranno scleti per caratteristiche. Strategie sovracomunali anche per arrivare ad una convenzione con Tirreno Power e per costituire le fondazioni per lo Sport e la Cultura ed un nuovo soggetto per la formazione.

ULTIME NEWS