Pubblicato il

Filt Cgil: "Sul porto solo polemiche"

PORTOCIVITAVECCHIA – Dopo le critiche dei giorni e la richiesta di commissariamento dell’autorità portuale, è la Filt Cgil a prendere le difese del presidente Fabio Ciani. “Vorremmo vedere una classe politica, la stessa che tra l’altro anni addietro sembrava non accorgersi dell’esistenza del porto, che nei momenti non semplici, fosse propositiva, di sprone, e non strumentalmente distruttiva – ha spiegato la segretaria Luciana Ceppolino – come al solito invece ci troviamo di fronte al solito gioco al massacro politico, ad attacchi dovuti a chissà quale strategie e logiche di potere che non tengono conto di chi lavora seriamente con impegno e dedizione”. Dalla Filt Cgil ricordano invece l’assunzione di giovani lavoratori all’interno del porto, la stabilizzazione di circa 20 precari in Autorità Portuale, grazie all’impegno dell’Ente e all’accordo con le organizzazioni sindacali e l’impegno profuso in questi ultimi tempi per particolari e delicate questioni come quella delle ferrovie e dei mezzi meccanici. “In tutto ciò – ha aggiunto Ceppolino – il presidente dell’Autorità Portuale ha dimostrato notevole sensibilità verso i bisogni primari delle persone ed impegno ad affrontare questioni, tra l’altro alcune non di immediata competenza dell’Autorità Portuale, segno questo di attenzione allo sviluppo e al benessere del tessuto sociale. Vorremmo che si raccontasse quanto di buono si fa e si è fatto all’interno dello scalo cittadino, non per difesa d’ufficio verso qualcuno, ma soprattutto per il rispetto della dignità e del morale di tutti coloro, imprenditori, lavoratori ed organizzazioni sindacali che insieme operano per far funzionare e crescere al meglio quell’enorme macchina che è il porto”.

ULTIME NEWS