Pubblicato il

Firmata la non potabilità dell'acqua

CIVITAVECCHIA – L’ordinanza sindacale cautelativa è pronta: Gianni Moscherini, scaduta la deroga regionale che aumentava i livelli tollerabili di arsenico nelle acque del Medio Tirreno, ha firmato oggi l’ordinanza di non potabilità, in attesa dei risultati sui prelievi, probabilmente già eseguiti dai tecnici della Asl RmF all’altezza dell’impianto filtri nella zona nord. Da Borgata Aurelia fino a corso Marconi quindi, almeno per il momento non sarà possibile utilizzare l’acqua del rubinetto per usi domestici, mentre si attendono azioni più incisive da parte dell’Assessorato ai Lavori pubblici, per risolvere in maniera definitiva il problema legato alla presenza di arsenico nell’acqua. Tempo fa si parlò di un impianto per l’abbattimento delle sostanze chimiche nell’acqua, idea a quanto pare sottovalutata dall’Assessore Enrico Zappacosta, nonostante i 3 milioni di euro già destinati al settore idrico per eseguire opere di miglioramento. Di provvedimenti concreti per il momento a Fiumaretta neppure l’ombra, a parte la sostituzione di alcuni funzionari addetti all’ufficio acquedotto. C’è poco da stupirsi quindi se, tra una sostituzione e l’altra, vengono tralasciati aspetti importanti come la scadenza di una deroga sull’arsenico.

ULTIME NEWS