Pubblicato il

Forza Italia: "Il Parlamento si occupi delle nomine al porto"

CIVITAVECCHIA – Dovrà essere il Parlamento ad occuparsi delle nomine che l’Autorità Portuale sta effettuando in questi giorni sulle società da essa controllate. Lo affermano il coordinatore comunale Alessio De Sio, l’assessore Romagnuolo ed i consiglieri Sbrozzi e Roscioni. “Quanto sta accadendo in porto è assolutamente contrario al nuovo clima instauratosi a livello nazionale – dichiarano i quattro esponenti azzurri -. E’ veramente singolare che l’Autority, con una fretta che appare sospetta, stia operando per una serie di avvicendamenti ai vertici delle sue società. Ci saremmo aspettati maggiore cautela e, soprattutto, maggiore condivisione, scegliendo la strada del dialogo a quella invece – che appare preferita – della imposizione. In campagna elettorale nazionale si paventava lo spettro, da parte di alcune frange del Partito Democratico, di uno spoil sistem selvaggio in caso di vittoria del Popolo della Libertà. Sembrerebbe, invece, che l’unico interesse del Presidente dell’Autorità Portuale sia solo quello di accaparrarsi “poltrone” e non di sviluppare le attività del porto di Civitavecchia. Ma quello che può definirsi toto – poltrone ha scontentato anche la stessa componente del Partito Democratico. Questi sono gli interrogativi che ci poniamo e sui quali,oltre ad investire il Governo, pretendiamo che il Parlamento si pronunci al più presto. Non vorremmo che in un momento in cui la nostra parte politica si impegna ad avviare un rapporto complessivo per la crescita della città e del territorio con tutte le forze politiche, ci fosse qualcuno che intenda minare la nostra volontà di dialogo”.

ULTIME NEWS