Pubblicato il

Gli alunni dell’Isis protagonisti in barca a vela

Premiati i vincitori della regata

Premiati i vincitori della regata

TARQUINIA – Lo scorso fine settimana si è svolto sulla terrazza della Darsena Romana in via Nino Bixio, a Civitavecchia, la premiazione della regata svoltasi il 31 maggio che ha visto tra protagonisti gli alunni dell’Isis di Tarquinia che hanno partecipato al progetto ‘‘L’isola che c’è….educazione e navigazione a vela’’ realizzato dalla cooperativa sociale La Cerqua-Fuori C’Entro e dall’Istituto Cardarelli di Tarquinia, finanziato dalla provincia di Viterbo.
Tale iniziativa è stata resa possibile attraverso la collaborazione tra il Consorzio Sociale Co.pern.i.co, di cui la coop La Cerqua-Fuori C’Entro fa parte, e l’associazione Amici della Darsena Romana di Civitavecchia.
Il progetto, iniziato nel 2007, ha costituito un importante momento di sperimentazione di un contesto formativo innovativo, quale la barca a vela, all’interno del normale curriculum formativo per gli studenti di scuola superiore.
Proprio i grandi contenuti in termini di ‘‘significatività relazionale’’, spirito di gruppo e solidarietà hanno costituito una base solida che ha permesso all’iniziativa di ottenere risultati molto soddisfacenti, soprattutto in termini di prevenzione.
L’uso della navigazione a vela quale contesto educativo di eccezionale efficacia è un connotato ormai stabile per il Consorzio Co.pern.ico. ed alcune Cooperative associate.
Tra le iniziative del recente passato si ricordano la realizzazione del progetto ‘‘Bolina’’ per studenti diversamente abili dell’Istituto G. Fabrizio di Bolsena, la partecipazione alla regata Handy Cup della Cooperativa Fuori C’Entro con un equipaggio di persone detenute nel carcere di Civitavecchia e dell’Istituto Progetto Uomo che, nell’occasione, con un equipaggio composto da docenti universitari, ha accolto i bambini dell’associazione “Noi siamo qui” di Parma.
Gli studenti dell’Isis di Tarquinia si dicono molto entusiasti del progetto che di fatto amplia gli orizzonti formativi dei ragazzi.Imparare non è soltanto sedersi sui banchi e ascoltatre la lezione in calsse ma anche trascorrere alcune ore in barca a vela.

ULTIME NEWS