Pubblicato il

Il Comune di Fiumicino lancia una campagna contro la zanzara tigre

FIUMICINO –  “Anche quest’anno, nell’ambito della campagna alla lotta contro la zanzara tigre, l’Area ambiente e turismo ha avviato una serie di interventi di disinfestazioni da effettuare su tutto il territorio del Comune, volti a limitare la prolificazione della specie asiatica. La mappatura delle zone dove sono previsti gli interventi è fatta in base all’attività di monitoraggio effettuata in questi anni dai tecnici dell’Area. Ad occuparsi dell’interventi è la società San. Eco. leader nel settore ed in grado di garantire standard elevati con ottimi risultati”. Lo dichiara in una nota l’assessore all’Ambiente di Fiumicino, Pasquale Proietti. “Sono diversi anni ormai – dice l’assessore – che eseguiamo questi interventi volti a contenere la prolificazione della famigerata specie. Da quest’anno, tuttavia, avremo modo di integrare, alla lotta alla zanzara tigre il contrasto anche ad altre specie di insetti quali mosche, blatte, pulci e zecche; ciò sarà possibile grazie all’utilizzo di nuovi prodotti biocompatibili e più sicuri per la cittadinanza”. “La politica di contenimento – continua Proietti – non si ferma solo alla disinfestazione aerea tramite il famigerato ‘tifone’, che è in grado di nebulizzare i prodotti nelle aree più vaste; ma stiamo effettuando, come negli anni passati, interventi più specifici e di prevenzione, utilizzando le pasticche antilarvali direttamente nei tombini o nei molteplici luoghi idonei alla prolificazione, che oramai conosciamo grazie all’attività di monitoraggio, che ogni anno fornisce informazioni sempre più dettagliate”. “L’ultima, ma non meno importante tipologia di intervento – conclude Proietti – è la campagna di informazione e di sensibilizzazione indirizzata ai cittadini e agli operatori che, tramite comunicazioni dirette, descrive i comportamenti da evitare affinché si creino le condizioni necessarie per la prolificazione della zanzara tigre, primo tra tutti evitare la formazione di acquitrini o comunque piccole raccolte d’acqua, ambiente ideale per il temibile insetto.”

ULTIME NEWS