Pubblicato il

Il degrado della Marina accoglie i bagnanti del 1 maggio <br />

CIVITAVECCHIA – La marina si è mostrata in pessime condizioni nel giorno del Primo Maggio a turisti e residenti, che si sono voluti concedere una giornata di relax al mare. Vetri di bottiglie, sacchetti di plastica e immondizia di ogni genere ha accolto i primi visitatori della più accessibile spiaggia civitavecchiese, che non hanno potuto fare a meno di notare come l’intera area sia stata completamente trascurata dal Comune, a parte un limitato intervento di pulizia che pure pare sia stato effettuato, che a ridosso delle festività avrebbe potuto quantomeno disporre una pulizia straordinaria della zona. Non sono bastati i solleciti agli uffici dell’assessore all’Ambiente, Fabiana Attig, che solo la scorsa settimana ha evidenziato l’impegno del Pincio per la riqualificazione della Marina: «La parte più consistente dei lavori deve ancora iniziare» fece sapere la Riformista a fine aprile, quando insieme al delegato alle attività del Mare, Andrea LAPierfederici, descrisse alla stampa quelle che sarebbero state le operazioni di restyling messe in cantiere da Villa Albani. Neppure dieci giorni di tempo e la Marina torna a far parlare di sé in negativo: anche i cartelli del Comune, dal tono un po’ grottesco visto il contesto ma che evidentemente rende bene la sciatteria dei civitavecchiesi, con su scritto ‘‘La città è la tua casa’’ sono stati imbrattati e danneggiati da ignoti, mentre l’Amministrazione non sembra in grado di garantire la tutela delle aree che dovrebbero essere valorizzate e rese praticabili per i cittadini.

ULTIME NEWS