Pubblicato il

In scandenza di contratto, nessuna novità per i Vigili Urbani

CIVITAVECCHIA – Si avvicina il mese di luglio e la conseguente scadenza del contratto per gli agenti di polizia municipale precari, eppure ancora non è stato definito dal Pincio un piano per porre rimedio a questa situazione, senza lasciare scoperta la città. A denunciarlo, ancora una volta, è Roberto Taranta, il segretario provinciale aggiuntivo del Sulpm, il sindacato dei Vigili Urbani. “Per ora – ha spiegato – è stato impossibile dialogare con questa amministrazione comunale. Ma vogliamo sapere, e lo vorranno sapere anche i civitavecchiesi, come il Pincio intende affrontare l’estate senza 16 agenti. E il problema, considerando anche le ferie di cui questi vigili dovranno usufruire e quelle del personale, si presenterà anche prima di luglio”. Intanto il bando del possibile concorso non è stato ancora presentato e, anche nel caso venisse preparato a breve, non si risolverebbe la questione prima di un anno almeno. “Dopo il tentativo di conciliazione andato a vuoto in prefettura – ha aggiunto Taranta – adesso pensiamo allo sciopero di tutti i vigili, già in stato di agitazione. Noi la buona volontà di garantire massima professionalità e collaborazione per la città l’abbiamo dimostrata, ma altrettanto vorremo da parte del Pincio”.

ULTIME NEWS