Pubblicato il

La Destra su Balloni: «Lui pensa alla Bretella, noi alle interrogazioni sull’emergenza case»

ORIANACIVITAVECCHIA – Si fanno ancora sentire in città gli strascichi del dibattito di venerdì scorso sull’emergenza abitativa tenutosi all’aula Luigi Calamatta. Mentre da una parte i membri del ‘‘Comitato per l’emergenza abitativa’’ ringraziano gli esponenti della sezione cittadina de La Destra, il consigliere Vittorio Petrelli e la presidente della I Circoscrizione Oriana Pagliarini, dall’altra gli abitanti del quartiere De Sacntis denunciano la propria situazione di degrado e pericolo. «I residenti denunciano l’assoluto disinteresse dell’Ater – si legge in una nota – e del sindaco Moscherini che dopo una campagna elettorale basata sul degrado del De Sanctis e sulle promesse di riqualificazione continua a fare l’Achille sotto la tenda ignorando le nostre continue richieste». Sulla stessa onda fanno eco i rappresentanti del Comitato per l’emergenza abitativa che puntano il dito anche sull’assessore Fanciulli, sul dirigente dell’assessorato ai servizi sociali La Rosa e sull’assessore Nunzi. «Le loro argomentazioni sono insufficienti – puntualizzano dal comitato – basta guardare le situazioni in cui vive la gente: come la famiglia di via Fontanatetta 18, senza luce e acqua da 20 giorni». A trarre le conclusioni sul dibattito la sezione locale de La Destra che interviene in una nota denunciando un evento paradossale verificatosi proprio all’indomani dell’incontro di venerdì scorso. «Siamo stati contattati da una famiglia – raccontano dal Comitato cittadino – presente venerdì scorso al Pincio e rassicurata dal dottor La Rosa sulla loro emergenza abiativa, che si è vista recapitare nella giornata di ieri uan lettera di sfratto del Comune. Se cofermato è assurdo». Poi nel mirino de la Destra compare la sagoma di Alvaro Balloni. «Dov’era il consigliere provinciale Balloni – scrivono dal partito – mentre in provincia si batte come un gladiatore su una ‘‘questione vitale’’ come la Bretella noi de La Destra con Buontempo abbiamo presentato un’interrogazione urgente al presidente Zingaretti sulla sciagurata questione civitavecchiese. Una volta qualcuno diceva ‘‘diamoci da fare’’, crediamo sia arrivato il momento di farlo».

ULTIME NEWS