Pubblicato il

La Multiservizi Caerite in prima linea nella lotta contro l'inquinamento  

di ROMINA MOSCONI

 

CERVETERI – “Abbiamo appreso con soddisfazione che, in seguito ai controlli effettuati dell’Agenzia regionale per l’ambiente, il mare di Ladispoli e Marina di Cerveteri è risultato in larga parte balenabile: un dato questo che registriamo con gioia visto che la Multiservizi Caerite ha sempre avuto tra gli obiettivi prioritari la lotta all’inquinamento della costa”. Questo il commento di Alessandro Impronta, membro del Consiglio di amministrazione della Multiservizi caerite, la società per azioni del comune che da anni gestisce tutti gli impianti di depurazione del territorio di Cerveteri. “L’Azienda – ha proseguito Impronta – ha sempre recitato un ruolo significativo nell’ambito delle iniziative per la depurazione delle acque e l’abbattimento del tasso di inquinamento della costa”. Impronta poi ha sottolineato l’importanza della tecnica del ‘’by pass’’ tra le ex acque chiare sfocianti nel fosso e quelle nere dirette al depuratore per eliminare dannosi riversamenti di acque reflue dal fosso del Marmo che a sua volta sfocia nel fosso Vaccina. “Sono stati poi molti gli interventi da noi effettuati – ha continuato Impronta – tra i più significativi ed importanti riversamenti eliminati ricordiamo quello di piazza Donnini, stimato in circa 300 litri al minuto, in località Tyrsenia stimato in circa 250 litri al minuto ed in via Fontana Morella, in corrispondenza del ponticello sul fosso del Marmo, stimato in circa 100 litri al minuto. Numeri che sommati danno una portata complessiva di 650 l al minuto, corrispondenti a 39 m cubi che ogni ora si riversavano nel fosso del Marmo distruggendo tra l’altro anche la fauna acquatica locale”. Impronta ha poi annunciato altri interventi che saranno realizzati neio prossimi mesi, in particolare quelli nei fossi del Manganello e dello Zambra. “Risultati che si possono centrare operando in stretta collaborazione con le amministrazioni comunali perché rendere le acque della nostra costa più pulite significa anche rilanciare a pieno regime il volano del turismo balneare – ha concluso Impronta – in questa ottica siamo certi che avremo le amministrazioni al nostro fianco per vincere l’importante battaglia”.

ULTIME NEWS