Pubblicato il

«Entro 5 anni fermeremo l’emergenza casa»

Il piano del sindaco Moscherini

Il piano del sindaco Moscherini

ATERCIVITAVECCHIA – Sono stati presentati nella giornata di ieri dal sindaco Moscherini e dall’assessore Nunzi il nuovo piano per l’emergenza abitativa e il piano per l’edilizia economica e popolare. «Un piano di social-housing – ha precisato il sindaco – che consenta alle famiglie in difficoltà di arrivare a fine mese con 18una casa civile e magari riuscire a pagare il mutuo». Gli uffici delle politiche sociali raccoglieranno i dati sui nuclei famigliari con un reddito di circa 1.200/1.400 euro al mese. «È mia intenzione – ha precisato Moscherini – predisporre un piano pluriennale di aiuto con finanza sociale per poter permettere alle famiglie di avere case in affitto di 70 mq a 250 euro al mese o di pagare rate del mutuo al massimo di 400 euro». Il comune incentiverà poi l’autocostruzione. Visti i costi esorbitanti dell’emergenza abitativa, con il comune costretto a pagare alberghi e B&b verrà messo in piedi un nuovo piano con step a breve, medio, lungo e lunghissimo termine. «Subito 60/80 case cosi ripartire – ha commentato Moscherini – circa 20 appartamenti li farà la Fondazione Cariciv, l’Ater ne verificherà altri 18 da alcuni stabili vuoti. Altri 40 alloggi li acquisteremo sul mercato. Saranno case prefabbricate tipo ‘‘baite’’ in legno con tutti i confort».

ULTIME NEWS