Pubblicato il

«Fiumicino piattaforma naturale per un turismo di qualità»

Taglio del nastro per l’inaugurazione della stazione marittima ‘‘Porta del Tirreno’’ alla presenza del presidente dell’Autorità portuale e del sindaco Canapini Il nuovo terminal ha una superficie di 620 metri quadrati ed è costato circa 953mila euro. Presto lavori a piazzale Mediterraneo per 350mila euro Fabio Ciani: «I porti sono la speranza del futuro per il nostro Paese». Dalla fine di luglio via ai traghetti per la Sardegna

Taglio del nastro per l’inaugurazione della stazione marittima ‘‘Porta del Tirreno’’ alla presenza del presidente dell’Autorità portuale e del sindaco Canapini Il nuovo terminal ha una superficie di 620 metri quadrati ed è costato circa 953mila euro. Presto lavori a piazzale Mediterraneo per 350mila euro Fabio Ciani: «I porti sono la speranza del futuro per il nostro Paese». Dalla fine di luglio via ai traghetti per la Sardegna

FIUMICINOFIUMICINO – È stata inaugurata oggi la “Porta del Tirreno”, la nuova stazione marittima di Fiumicino. A tagliare il nastro, il presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, Fabio Ciani e il sindaco di Fiumicino Mario Canapini. Tra i partecipanti di spicco c’era anche il presidente della società sportiva Lazio, Claudio Lotito. Il nuovo terminal per i traghetti ha una superficie complessiva di 620 metri quadrati così organizzati: 280 mq per uffici della sede della filiale dell’Autorità Portuale, 260 mq per 3 postazioni di biglietteria e 80 mq bar e tavola calda. L’importo complessivo di questi lavori è stato di circa 953mila euro. Obiettivo è anche quello di ristrutturare il piazzale Mediterraneo, antistante il terminal, con il riordino dei parcheggi.  Per questa opera sono stati stanziati circa 350mila euro. “I porti – ha detto Ciani – sono la speranza del futuro per il nostro Paese. I grandi trasporti internazionali si sono spostati nel Mediterraneo. Il network marittimo laziale comincia ad essere copiato non solo in Italia ma anche all’estero, per le sue realtà non in concorrenza ma in sinergia. Fiumicino, Civitavecchia e Gaeta sono complementari”. Del porto di Fiumicino, Ciani ha detto che “è una piattaforma naturale”, data la sua vicinanza con FIUMICINORoma e con il Tevere; e che è luogo per “un turismo di qualita”. “E’ una testimonianza di come l’Autorità portuale abbia a cuore la crescita e lo sviluppo di Fiumicino”, ha sottolineato Mario Canapini, parlando della nuova stazione marittima. “Fiumicino deve diventare il grande porto del turismo e porta di Roma, prendendo da Civitavecchia grande parte del traffico crocieristico”, ha specificato ancora Fabio Ciani che ha aggiunto: “Oggi è la prima pietra di un percorso di sviluppo per il porto e Fiumicino punta ad essere grande luogo di passaggio e sosta di un turismo di qualità. Entro l’anno ci sarà, finalmente, l’escavo  del porto canale ad evitare insabbiamenti, in funzione anche della sicurezza per l’aeroporto; inoltre la realizzazione della barriera soffolta per mettere in sicurezza l’ingresso delle imbarcazioni alla foce; mentre siamo, dopo le verifiche con il ministero dell’Ambiente, in dirittura per il varo del Prg portuale, viatico al porto commerciale”. “Con il terminal – ha proseguito Ciani – Fiumicino ha un’opera degna dell’area portuale, utile anche per l’utilizzo sociale durante l’inverno a favore della comunità. È solo l’inizio di un percorso che testimonia come l’Autorità portuale abbia a cuore la crescita di Fiumicino che, da cantiere aperto, sarà in pochi anni città economicamente valida e a misura d’uomo”. Nell’ambito della manifestazione sono state illustrate anche tutte le novità dello scalo. Dovrebbe scattare il 27 giugno la linea, con gli aliscafi, tra FIUMICINOFiumicino e Ponza. Scatteranno, invece, sabato 26 luglio i collegamenti estivi tra Fiumicino e Golfo Aranci, in Sardegna, assicurati con le navi veloci della Tirrenia. Il servizio ci sarà fino al 7 settembre. Per il secondo anno consecutivo, quindi, la compagnia punta esclusivamente sull’alta stagione, nel garantire il servizio che includerà, due volte a settimana, anche i collegamenti con Arbatax. Il servizio sarà assicurato da traghetti capaci di imbarcare 2000 passeggeri e 500 auto. Le partenze da Fiumicino, a seconda dei giorni, varieranno tra le 8, 8:30 e 9; i rientri da Golfo Aranci tra le 13, 13:30 e 14. “Sta prendendo sempre più piede, a livello di prenotazioni – riferiscono dalle biglietterie di Fiumicino – anche la linea con Arbatax perché i turisti stanno scoprendo sempre più le bellezze turistiche del centro sud della Sardegna”. “L’apertura della nuova stazione marittima, che ospiterà le biglietterie – sottolinea il presidente del consiglio comunale, Mauro Gonnelli – è un passaggio importante, che risolve molti problemi e che agevolerà i viaggiatori, anche, speriamo presto, con un nuovo assetto dei piazzali e dei parcheggi, recuperando così un alto numero di posti auto”.

ULTIME NEWS