Pubblicato il

«La pirolisi è un progetto improponibile»

Ambiente e Lavoro interviene sulla questione rifiuti evidenziando le lacune riconducibili al primo anno di gestione Moscherini. Aspre critiche ad Etruria Servizi: «Costa ogni anno centinaia di migliaia di euro senza nessun vantaggio per la città». Sulla mancata partenza da Aurelia della raccolta pilota: «A quanto pare siamo di fronte all’ennesimo bluff»

Ambiente e Lavoro interviene sulla questione rifiuti evidenziando le lacune riconducibili al primo anno di gestione Moscherini. Aspre critiche ad Etruria Servizi: «Costa ogni anno centinaia di migliaia di euro senza nessun vantaggio per la città». Sulla mancata partenza da Aurelia della raccolta pilota: «A quanto pare siamo di fronte all’ennesimo bluff»

CIVITAVECCHIA – «Siamo all’ennesima farsa creata ad arte dalla nostra sciagurata maggioranza: la gestione dei rifiuti è un altro dei disastri compiuti con il tempo record cronometrato in un solo anno di Amministrazione comunale». E’ l’intervento della lista civica Ambiente e Lavoro che attacca la giunta Moscherini sul fattore ambientale: «Un altro lotto di una opinabile discarica, annunciato pochi mesi fa dal Sindaco e dal suo ex assessore all’Ambiente come la panacea di tutti i mali legati allo smaltimento dei rifiuti fino al 2001 e vergognosamente riempito oltre il 60% della volumetria disponibile da tipologie di rifiuti indifferenziati che invece sono assolutamente recuperabili e che dovrebbero essere separati all’origine». La lista civica parla inoltre di strade zozze, cassonetti pochi, malandati e maleodoranti, raccolta differenziata fittizia che per l’ennesima volta si tradurrebbe in un bluff. «Non esiste – fa sapere Ambiente e Lavoro – per manifesta incapacità un valido progetto di raccolta differenziata e i cassonetti dedicati meriterebbero quasi di essere rottamati». Si parla poi di una sola isola ecologica inadeguata e poco funzionale «a testimonianza – sottolinea AeL – della scarsa sensibilità ambientale e della mancanza di capacità politica». Fendenti ad Etruria Servizi: «La municipalizzata – si legge in un comunicato – continua a costarci centinaia di migliaia di euro all’anno in stipendi e spese varie, senza nessun vantaggio». Più efficienza e meno costi secondo Ambiente e Lavoro è un obiettivo possibile: «Combatteremo il disegno economico e tutti gli stratagemmi per far dirigere un impianto di pirolisi del tutto inutile, che non presenta nessuna caratteristica di pubblica utilità. E’ un progetto – concludono – improponibile in nessuna conferenza di servizi».

ULTIME NEWS