Pubblicato il

«La trincea ferroviaria sarà pronta entro giugno»

Previsto un collegamento tra il Pincio e il triangolo di corso Centocelle dove nascerà un centro per i giovani e gli anziani. L’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta: «I tempi dipendono dalla disponibilità delle ferrovie dello stato»

Previsto un collegamento tra il Pincio e il triangolo di corso Centocelle dove nascerà un centro per i giovani e gli anziani. L’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta: «I tempi dipendono dalla disponibilità delle ferrovie dello stato»

CIVITAVECCHIA – «La trincea ferroviaria è legato ai tempi stabiliti nell’accordo con le Ferrovie dello Stato: prima della fine di giugno avremo conclusi il grezzo». Lo ha puntualizzato ieri mattina il sindaco Gianni Moscherini, che nel mostrare l’avanzamento dei lavori di copertura, ha spiegato quelle che sono le intenzioni dell’Amministrazione comunale: «Dopo il lavoro per la variante di completamento per l’utilizzo della trincea, qui avremo due edifici in legno lamellare per una ricucitura con il parco del Pincio: una libreria per giovani e un centro servizi per anziani». Il tutto fino al famoso triangolo, che secondo le parole del primo cittadino diventerà una rotonda «questa sarà una zona fruibile socialmente – ha fatto sapere – mentre dall’altra parte forniremo un sostegno a chi abitualmente va al mercato e ha bisogno di parcheggiare l’auto». Sull’altra opera infatti precisa: «Non appena sarà pronto il progetto definitivo (il due settembre secondo quanto riferito dal Pincio, ndr) – andremo avanti con la gara. Entro giugno – avverte Gianni Moscherini – tutta la trincea sarà completata». Poi un commento che il primo cittadino non ha saputo trattenere: «E’ il segno della ripartenza e nelle prossime tre o quattro settimane – ha anticipato – ce ne saranno altre». A lui si accoda l’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta: «Siamo soddisfatti – ha detto – perché la trincea ferroviaria è un’opera fondamentale; LAVORIl’Amministrazione comunale ci ha creduto fino in fondo. Abbiamo risolto in tempi brevi – ha aggiunto Zappacosta – i problemi legati al discusso triangolo e ai giunti strutturali». L’assessore anticipa l’abbattimento della struttura che ospita il fioraio, prima di cedere la parola al Sindaco che ha fatto il punto su altri progetti messi in cantiere dalla Grande Coalizione. Primo tra tutti la riqualificazione della Marina: «Immediatamente interverremo con la video sorveglianza, con spazi verdi, nuova luce e un gazebo da dare in gestione ai giovani per renderla vivibile». Novità anche riguardo al Pirgo: «Tra due mesi – ha dichiarato Moscherini – partirà la sua ricostruzione. Il progetto è già stato definito e presto presenteremmo pubblicamente queste opere – così da ottenere anche suggerimenti dai cittadini».

ULTIME NEWS