Pubblicato il

&laquo;Moscherini ascolti i sindacati sulla questione Italcementi&raquo; <br />

ITALCEMENTI

di FABIO MARUCCI

CIVITAVECCHIA – La Fillea-Cgil interviene sulla questione Italcementi, lamentando il fatto che il Sindaco di Civitavecchia non avrebbe ancora risposto alla richiesta d’incontro trasmessa l’8 ottobre e sollecitata venti giorni dopo. Il sindacato si rivolge a Moscherini: «Quelle sue rassicurazioni oggi non trovano più riscontro nelle successive azioni che la giunta ha assunto con delibera 237 del 1 agosto 2008 – si legge in un comunicato – senza darcene nessuna informazione o comunicazione nonostante la nostra preoccupazione fosse proprio l’intenzione dell’Italcementi di cessare le attività dello stabilimento di Civitavecchia». Il sindacato ricorda inoltre i problemi legati agli affittuari degli immobili della società, anche loro interessati dalla vendita dell’intera area di proprietà della Spa: «Come organizzazione sindacale – prosegue la Fillea-Cgil – a fronte di una richiesta di incontro su una problematica che riguarda il futuro di lavoratori e delle loro famiglie, ritenevamo che l’Amministrazione comunale dimostrasse attenzione e sensibilità, che come detto, ad oggi non abbiamo ancora riscontrato con una convocazione da parte sua». L’invito al primo cittadino viene ancora una volta rinnovato: «Affinché – aggiungono le parti sociali – tra le tante problematiche che lei quotidianamente affronta, possa trovare uno spazio per quella di 26 lavoratori e del sindacato a cui sono iscritti, per non essere costretti ‘‘visto che Maometto non va alla montagna, a spostare la montagna da Maometto».

ULTIME NEWS