Pubblicato il

«Nessuna conferenza per il nuovo municipio»

S. Marinella. L’assessore Venanzo Bianchi replica agli esponenti di ‘‘Un’altra città è possibile’’ Autorizzati solo i carotaggi per indagini geologiche richieste dalla Regione

S. Marinella. L’assessore Venanzo Bianchi replica agli esponenti di ‘‘Un’altra città è possibile’’ Autorizzati solo i carotaggi per indagini geologiche richieste dalla Regione

COMUNES. MARINELLA – E’ l’assessore Venanzo Bianchi, incaricato dal Sindaco sulla questione della nuova sede comunale, a dare una secca smentita alle notizie che circolavano nei giorni scorsi, circa l’eventuale inizio dei lavori per la costruzione del nuovo municipio, che era stato progettato dalla passata amministrazione utilizzando il criterio del project financing. In particolare Bianchi risponde agli esponenti di Un’altra città è possibile, che avevano rivolto una serie di quesiti all’amministrazione sulla vicenda, richiedendo in particolare, delucidazioni su un eventuale inizio dei lavori. «Sorprende, – afferma l’assessore al bilancio – che consiglieri attenti e sempre documentati come Giovanni Dani e Paola Rocchi pongano pubblicamente attraverso la stampa locale, domande che non hanno nessun fondamento. Per quanto riguarda la sede comunale, dopo quella del 21 febbraio scorso, che non si è tenuta per assenza dei convocati, non è stata convocata nessun’altra conferenza dei servizi, per cui la variante al PRG relativa alla sede comunale è ferma da allora». Per quanto riguarda i lavori si tratta soltanto di autorizzazione a realizzare carotaggi, per indagini geologiche richieste dalla Regione Lazio e prioritarie all’esame della variante al Prg. Premesso che siamo tutti alti sopra il metro e ottanta – aggiunge Venanzo Bianchi – e non abbiamo le gambe corte, nessuna bugia da parte dell’amministrazione comunale, ma soltanto operatività e trasparenza. Aspettiamo comunque le interrogazioni da voi preannunciate, pronti a dare immediatamente risposta. Per le altre interrogazioni per cui voi chiedete risposte migliori, a breve saranno oggetto di discussione in consiglio comunale». (Al.D’Al.)

ULTIME NEWS