Pubblicato il

«Subito rete stradale e nuovi quartieri»

Fiumicino. Il commento di Stefano De Lillo, consigliere di Fi, per migliorare la viabilità Si punta ad una nuova politica che dia priorità all’incolumità delle persone

Fiumicino. Il commento di Stefano De Lillo, consigliere di Fi, per migliorare la viabilità Si punta ad una nuova politica che dia priorità all’incolumità delle persone

FIUMICINO – «Priorità all’incolumità della persona e alle comunicazioni, con arterie di grande capacità e limitatori di velocità per garantire la sicurezza delle strade: così dovrebbero espandersi la capitale moderna ed i comuni confinanti, non in un disordinato ammasso di centri commerciali e centri residenziali lungo la rete stradale agricola della campagna romana, spesso formata da lunghi e pericolosi rettilinei mai interrotti da dossi e rotatorie, adatti solo ai trattori e non alle auto come nella zona della bonifica di Fiumicino e Maccarese».
Così in una nota Stefano De Lillo, consigliere di Forza Italia alla Regione Lazio è intervenuto poche ore dopo l’incidente. «Non è possibile – ha detto – che in un budello come via Idra a Fiumicino le auto sfreccino ad alta velocità a pochi centimetri l’una dall’altra e ad un metro di distanza dalle persone che attendono uno scuolabus».
«Bisogna finirla con la logica del contentino ai comitati di quartiere sedotti e abbandonati, con la logica della barriera protettiva posticcia, del marciapiede, della pedana, del colonnotto, del terrapieno – ha proseguito l’esponente di Forza Italia De Lillo – è ora invece di mettere al centro delle progettazioni il valore supremo dell’incolumità della persona e del bene comune e cambiare radicalmente strategia. Quelli della strada ampia, della metropolitana efficiente, dell’ansa di sosta per le fermate dei mezzi pubblici, della ferrovia veloce e dei limitatori di velocità devono essere i primi disegni tracciati sul progetto di un nuovo quartiere e non gli ultimi, se si vuole avere una città sicura e non pericolosa, che rispetti la vita di chi vi abita».

ULTIME NEWS