Pubblicato il

«Un regalo ai privati, a danno della città»

Il leader di Freedom Alessio De Sio contesta l’accordo sottoscritto dal sindaco Moscherini con l’Italcementi. L’azzurro ricorda il suo progetto e attacca gli amministratori che all’epoca lo appoggiarono e che oggi plaudono all’iniziativa del primo cittadino. «Quando era presidente dell’Autorità Portuale era interessato e propose di spostare in quella zona la stazione ferroviaria per avvicinarla al porto»

Il leader di Freedom Alessio De Sio contesta l’accordo sottoscritto dal sindaco Moscherini con l’Italcementi. L’azzurro ricorda il suo progetto e attacca gli amministratori che all’epoca lo appoggiarono e che oggi plaudono all’iniziativa del primo cittadino. «Quando era presidente dell’Autorità Portuale era interessato e propose di spostare in quella zona la stazione ferroviaria per avvicinarla al porto»

ALESSIOCIVITAVECCHIA – Alessio De Sio attacca il Sindaco sull’accordo con l’Italcementi, parlando della solita sciocca corsa a cancellare tutti i provvedimenti della sua Amministrazione. «Moscherini racconta bugie – afferma l’esponente di Forza Italia e leader del movimento politico Freedom – l’accordo che stipulò la mia Amministrazione prevedeva sì l’acquisto dell’area per 22 milioni di euro, ma quei soldi sarebbero stati ampiamente recuperati grazie alla nascita di una Società di Trasformazione Urbana che avrebbe guidato gli ingenti finanziamenti dal Ministero delle Infrastrutture e al cui interno sarebbe entrata proprio l’Autorità Portuale, guidata all’epoca da Moscherini». De Sio afferma che l’attuale primo cittadino all’epoca sarebbe stato interessatissimo al progetto:«Rilanciò l’idea – fa sapere – di spostare in quella zona la stazione ferroviaria per avvicinarla al porto». Secondo il forzista, con la delibera attuale si farebbe solo un enorme regalo a qualcuno «perché il super privato che arriverà potrà costruire su circa 580 mila metri cubi che, tradotto in termini economici significa 600 milioni di euro». Per Alessio De Sio siamo di fronte ad una speculazione a danno della città: «Evidentemente – sostiene ironicamente – Moscherini ha iniziato i saldi di Natale insieme alla maggioranza, quella stessa che nel 2004 approvava e plaudiva al mio accordo». Una considerazione poi sulla vicenda delle casermette: «E’ un sonoro schiaffo al futuro delle tante famiglie – ha commentato De Sio – visto che alla luce di quanto appreso, non hanno ancora garanzia di riavere una loro casa, cosa che invece col precedente accordo avevano al 100%». Il coordinatore di Freedom critica quindi le mosse di Moscherini: «Vuole fare arrivare direttamente dalla Romania casette di legno prefabbricato per tutti, è deprimente assistere allo scempio che si sta perpetrando ai danni di Civitavecchia».

ULTIME NEWS