Pubblicato il

«Un’iniziativa per sviluppare il territorio»

Si conclude domani la seconda edizione del ‘‘Certamen Traianeum’’, finanziato dalla Fondazione Cariciv. Soddisfatti per l’ottima riuscita gli organizzatori che vogliono replicare anche il prossimo anno. In mattinata sono previste le premiazioni all’aula magna del Liceo Classico Guglielmotti

Si conclude domani la seconda edizione del ‘‘Certamen Traianeum’’, finanziato dalla Fondazione Cariciv. Soddisfatti per l’ottima riuscita gli organizzatori che vogliono replicare anche il prossimo anno. In mattinata sono previste le premiazioni all’aula magna del Liceo Classico Guglielmotti

SCUOLACIVITAVECCHIA – Premiazioni, domani mattina all’Aula Magna del Liceo Classico Padre Alberto Guglielmotti, per i vincitori della II edizione del ‘‘Certamen Traianeum’’, organizzato dallo stesso istituto superiore cittadino (con il comitato composto dal preside Pasquale Picone, con i docenti Ramoni, Del Duchetto, Massera, Turchetti, Pitti, De Domenico, Zintu, Camilletti e Ferilli) in collaborazione con la Pro Loco, e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia.

«Con questa iniziativa – ha spiegato Cacciaglia – vogliamo far uscire Civitavecchia dai confini strettamente locali, proprio per far conoscere la città anche a livello nazionale, istituzionalizzando una manifestazione che, per il momento, è già diventata un punto di riferimento per tutto il centro Italia». Sono 55 infatti gli studenti protagonisti della ‘‘gara di cultura’’ e provenienti dalla regione. Studenti che oggi sono stati impegnati nelle prove di latino e di disegno. I 19 ragazzi esterni ed i 9 interni che hanno svolto la prova di latino, si sono trovati di fronte ad una traduzione di Quintiliano che, con la sua SCUOLAretorica classica, non è certo un autore semplice. Particolare invece la prova di disegno che ha visto gli 8 ragazzi esterni ed i 4 interni impegnati in un’estemporanea di disegno ambientata nella splendida cornice delle Terme Taurine.

«Fortunatamente il tempo ci ha assistito – ha spiegato soddisfatto il presidente della Pro Loco Fabrizio Delogu – abbiamo montato dei gazebo aperti dove i ragazzi hanno potuto dare il meglio di loro stessi, scegliendo se rappresentare un particolare delle ricchezze che sono presenti nel sito archeologico oppure una panoramica generale del complesso, attraverso le diverse forme pittoriche». Una bella soddisfazione per gli organizzatori della manifestazione che, nel pomeriggio, sono stati impegnati nella scelta dei vincitori, che verranno proclamati domani mattina. Senza dimenticare i protagonisti del ‘‘piccolo certamen’’ dedicato agli studenti delle scuole medie.

SCUOLAMaggiormente strutturato, quindi, sicuramente più organizzato, sulla strada di una sempre più importante istituzionalizzazione non solo nel territorio, ma a livello nazionale. Così si è dimostrata questa seconda edizione del “Certamen Traianeum” . Seconda edizione che ha visto il primo giorno dedicato all’accoglienza degli alunni e dei loro accompagnatori, con la visita alle Terme di Traiano, al porto storico e al Forte Michelangelo, in collaborazione con la Pro Loco. Oggi le prove e, in serata, lo spettacolo ‘‘Nomina Matris. L’archetipo femminile nel mito classico’’, introdotto da Carlo Alberto Falzetti, insieme al Laboratorio Teatrale del Liceo Guglielmotti diretto da Ettore Falzetti. Domani invece alle 9, sempre all’aula magna, è in programma la conferenza su ‘‘Identità storica e confronto culturale: 10 punti sulla tradizione umanistica europea’’, con il prof. Gian Biagio Conte, ordinario di letteratura latina presso la ‘‘Normale’’ di Pisa e, a seguire, l’esibizione del coro del SCUOLAGuglielmotti diretto da Manuela De Angelis e la premiazione dei vincitori. «Con questa iniziativa il liceo classico porta avanti quell’idea di nuovo umanesimo rilanciata dal ministro della Pubblica Istruzione – ha aggiunto il preside del liceo Pasquale Picone – d’altronde il certamen è nella tradizione del Liceo, ma allo stesso tempo dimostra un’apertura alla realtà fondata sull’immagine, con la prova di disegno, e alla iniziazione al latino, con il mini certamen dedicato alle scuole medie». L’obiettivo è presentare il prossimo anno la terza edizione, con gli organizzatori consapevoli di poter sviluppare il territorio anche con queste iniziative.

ULTIME NEWS