Pubblicato il

L’Authority risponde ai sindacati: «Il progetto c’è già, mancano i fondi»

La dogana per ora troverà altri spazi nei vecchi uffici della polizia di frontiera

La dogana per ora troverà altri spazi nei vecchi uffici della polizia di frontiera

PORTOCIVITAVECCHIA – Non s’è fatta attendere la precisazione da parte dell’Autorità Portuale circa la difficile situazione logistica in cui versa l’Agenzia delle Dogane di Civitavecchia. Nei giorni scorsi infatti la Cgil e la Uil dogane avevano espresso il loro plauso in merito all’assunzione di tredici unità che sono state integrate negli uffici portuali. Ma allo stesso tempo i sindacati denunciavano la mancanza di una struttura idonea perché ancora in fase di progettazione e presunte «promesse non mantenute «dall’Autorità Portuale.
Dall’ente precisano in una nota che «è già stato realizzato il progetto definitivo per la struttura idonea ad accogliere i suddetti uffici, individuando anche l’area dove dovrebbe essere situata».
Ma è altrettanto vero che mancano le risorse finanziarie necessarie per realizzare la struttura. «Tuttavia – concludono dall’Authority – per venire incontro alle esigenze della Dogana, l’ente ha già predisposto la ristrutturazione della struttura che fino allo scorso anno ospitava gli uffici della Polizia di Frontiera, con il reperimento di spazi per 18 postazioni di lavoro».
«La soluzione – si conclude nella nota dell’Autorità Portuale – è già stata illustrata all’Agenzia delle Dogane, che ha espresso parere favorevole. Al momento, si stanno quindi reperendo le risorse necessarie per rendere efficienti i nuovi uffici in tempi brevi».

ULTIME NEWS