Pubblicato il

L’Università Agraria si rifà il look e migliora i servizi

TARQUINIA – L’Università Agraria di Tarquinia modernizza sé stessa, ponendo la massima attenzione nei confronti dei servizi all’utenza, mirando all’efficienza, allo snellimento dei procedimenti, ed alla semplificazione amministrativa.
Con questi obiettivi nasce l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, un punto informativo di riferimento unico che avrà il compito di indirizzare, informare e ascoltare i cittadini, oltre al rilascio di ogni tipo di certificazione. Secondo l’Assessore Daniele Ciambella “si tratta di un passo in avanti semplice, ma coerente con i principi della semplificazione amministrativa, un unico ufficio potrà rilasciare, certificati, autorizzazioni, permessi, informazioni. Svolgerà anche la funzione di protocollo ed essendo posto al piano terra eviterà le scale e faciliterà la partecipazione di tutti i cittadini, compresi quelli con problemi motori. Abbiamo deciso di investire sulle nostre risorse umane, valorizzando il nostro personale ai fini di un effettivo miglioramento dei servizi. Peraltro già dalla prossima annata agraria i certificati necessari per le contribuzioni agricole saranno inviati direttamente a casa degli utenti senza più bisogno della consueta processione alla sede. La modulistica sarà presto scaricabile dal nuovo sito internet dell’Ente in corso di ultimazione. Fatti concreti finalizzati in via esclusiva a rendere la vita dei nostri utenti più semplice”. La vitalità dell’Università Agraria non si esaurisce qui, grazie alla collaborazione con la Provincia di Viterbo, l’Ente ha dato la sua disponibilità ad avere presso di sé due stagisti nell’ambito dell’inserimento di profili inerenti al collocamento mirato e, continua l’Assessore Ciambella, “ha attivato le procedure necessarie ai fini di ottenere l’accreditamento per l’assunzione di volontari che sceglieranno di prestare il Servizio Civile. Un’opportunità in più per chi ha voglia di impegnarsi nel sociale, magari proprio in quei temi di prevenzioni e tutela ambientale tanto cari all’Università Agraria”. “Siamo entrati nell’Ente – spiega il presidente Antonelli – con i buchi nelle pareti, la carta da parati penzolone, e scrivanie vecchie di qualche decennio, oggi siamo orgogliosi della rinascita qualitativa dell’Università Agraria e per aver reso gli uffici luoghi di lavoro confortevoli e in linea con le normative sulla sicurezza e questo sia per i nostri lavoratori che per il rispetto nei confronti dell’Ente e della cittadinanza. Un sentito ringraziamento va infatti al nostro operaio manutentore Franco Eusepi, che con tanta passione e molta pazienza ha giorno dopo giorno rimesso in sesto lo stabile ridando la giusta dignità ad un palazzo di rara bellezza. In un periodo di forte pressione verso le esternalizzazioni dei servizi, la professionalità e l’abnegazione di un dipendente stoico ha reso possibile un vero e proprio miracolo”.

ULTIME NEWS