Pubblicato il

Mamme e bambini travolti alla fermata dello scuolabus

Dramma a Fiumicino, cinque morti e nove feriti in una carambola fra sei auto

Dramma a Fiumicino, cinque morti e nove feriti in una carambola fra sei auto

FIUMICINO – La prima chiamata di soccorso è arrivata in centrale operativa alle 7,49 da parte di un passante, che riferiva di un incidente stradale grave con più veicoli coinvolti. Il primo mezzo di soccorso è giunto sul luogo 8 minuti dopo, trovandosi davanti una scena raccapricciante e terribile. Queste le immagini e le impressioni dei primi soccoritori che si sono recati sul luogo dell’incidente avvenuto ieri mattina a Fiumicino, in via Idra all’altezza di via Geminiano Montanari a due passi da Parco Leonardo. Il bilancio è di 5 morti tra cui 3 bambine, 9 feriti, sei auto distrutte e una dinamica difficile da ricostruire. Era una mattina come tante altre. La fermata dell’autobus pullula di bambini e genitori tra i quali c’è anche Giovanna Rozzica, una giovane romena con le sue figliolette, Bianca e Joana, rispettivamente 7 e 13 anni. Da una prima ricostruzione, a provocare la carambola tra le cinque auto coinvolte, sarebbe stata una Fiat Stilo, che procedendo ad alta velocità avrebbe impattato con un pick-up Mitsubishi per proseguire la sua folle corsa sbattendo violentemente prima contro unINCIDENTE cassonetto poi travolgendo una Fiat 600. Il pick-up sarebbe invece andato a finire contro una Toyota Yaris parcheggiata sul ciglio della strada. Infine, proprio la Golf avrebbe invaso il piazzale adibito a fermata dello scuolabus. Sul luogo sono state inviate 11 ambulanze ed un elicottero con 9 persone trasportate: 2 codici rossi all’ospedale San Camillo, 2 codici rossi all’Aurelia Hospital, 2 codici gialli all’ospedale Grassi di Ostia e 3 codici verdi al Cto. Quattro le persone decedute sul luogo dell’incidente tra i quali anche Marzia, 37 anni morta sul colpo, che ieri mattina stava accompagnando la figlia Gaia (ieri ancora in coma farmacologico con la prognosi riservata e i medici fiduciosi di salvarle la vita). Gravi anche le condizioni di una donna 45enne che sarebbe la mamma di un’altra bambina, anche’essa rimasta ferita nell’incidente, mentre sono decisamente più rassicuranti le condizioni di un 21enne che sembrerebbe essere uno dei conducenti delle auto coinvolte. Proprio sui guidatori sono stati richiesti gli esami tossicologici: «Nessuno positivo ai test – hanno affermato gli investigatori – Siamo in attesa di ulteriori accertamenti». Intanto quattro mazzi di fiori bianchi sono stati depositati sulla strada come testimoni silenziosi di un’incubo.

di MATTEO MARINARO

ULTIME NEWS