Pubblicato il

Moscherini e Vinaccia elogiano l'ottimo esito della manifestazione diocesana 

di ROMINA MOSCONI

CIVITAVECCHIA – La manifestazione clou della cinquegiorni di festa promossa dalla diocesi di Civitavecchia e Tarquinia è stata certamente la fiaccolata e la messa che hanno lasciato di certo un segno indelebile in ogni partecipante. “Dobbiamo ringraziare il vice sindaco – spiega il responsabile della Missione Giovani, don Moreno Filipetto – il sindaco Moscherini e tutti gli operatori dei vari uffici comunali. Un grazie di cuore anche al delegato delle politiche Giovanili, Gaudenzio Parenti che ha lavorato alacremente nella commissione e che ci è sempre stato a fianco”. A tal proposito si è registrato l’intervento del primo cittadino locale: “Amo spesso dire che occorre far uscire le energie buone di questa città dalle catacombe – ha scritto il sindaco Moscherini in una nota – mai paragone può essere più calzante, di quando si va a descrivere la forza creativa ed emotiva di cui i giovani civitavecchiesi sono stati capaci nella celebrazione locale per la Gmg. Mai come in questa occasione si è potuta vedere la grande energia che sprizza dai nostri ragazzi e in particolare dalla Diocesi, che continua a vantare l’enorme pregio di irreggimentare la vitalità espressa dalle giovani generazioni verso l’amore per la vita, la solidarietà, l’attenzione per il sociale e per chi sta peggio di noi. Sono stati numerosi i momenti toccanti di questa manifestazione e quelli che comunque rimarranno impressi nella mia memoria. E sono certo che così è stato per molti altri civitavecchiesi, perché le celebrazioni della Giornata Mondiale della Gioventù diocesana hanno saputo fornire tantissimi spunti di riflessione, oltre a dare il quadro di una gioventù che sa bene rompere il muro dei luoghi comuni sull’assenza di valori che la pervade. Al di là della profonda e sincera testimonianza cristiana che tutti hanno saputo trasmettere, questa iniziativa ci lascia soprattutto un prezioso messaggio di speranza sul futuro che i giovani civitavecchiesi hanno saputo tracciare, con la naturalezza che li contraddistingue”. Sulla stessa linea anche il vice sindaco Gino Vinaccia: “L’idea di far vivere ai giovani della nostra diocesi, attraverso un collegamento ideale, lo spirito della Giornata Mondiale della Gioventù di Sidney – spiega il vice sindaco Gino Vinaccia – si è trasformata in un evento importante e partecipato. Questo soprattutto perché è legato ad un progetto più ampio e più ambizioso che si proietterà nei prossimi 3 anni e che punta a rendere le generazioni più giovani, protagoniste della crescita sociale, culturale e spirituale della nostra comunità. Per questo motivo esprimo il più vivo apprezzamento per l’opera che Sua Eccellenza Monsignor Chenis sta svolgendo nella nostra città che ha sempre più bisogno di riscoprirsi comunità”.

ULTIME NEWS