Pubblicato il

Muore dopo essersi ribaltato con l’auto

La vittima è un romeno, a bordo di una jeep insieme al padre e al suocero, entrambi feriti lievemente

La vittima è un romeno, a bordo di una jeep insieme al padre e al suocero, entrambi feriti lievemente

INCIDENTECIVITAVECCHIA – E’ morto sul colpo il 33enne romeno che, ieri sera, è rimasto vittima dell’incidente stradale a via delle Vigne, a nord della città. Il ragazzo viaggiava a bordo di una jeep Cherokee insieme a suo padre, 52enne, e al suocero, 63enne, entrambi di nazionalità romena. L’auto, giunta all’altezza del campo rom, ha sbandato andando ad impattare contro un terrapieno, e si è ribaltata. Subito sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco della caserma Bonifazi che hanno impiegato non poco per estrarre i corpi dei tre uomini dalla jeep. Il padre ed il suocero del 33enne sono stati subito trasferiti al pronto soccorso del San Paolo con delle lievi contusioni. Tre ore, invece, con l’ausilio del carro fiamma, per rimuovere il corpo del giovane romeno, rimasto incastrato tra la vettura ed il terrapieno. La velocità e, probabilmente, un tasso alcolico nel sangue troppo elevato, hanno causato lo schianto.
Una carambola di qualche metro e l’auto, una Polo Volkswagen, quasi irriconoscibile. Questa la scena dell’altro incidente stradale, attorno all’una, stavolta su via Aurelia sud, all’altezza dell’Ideale. Un Suv Mercedes ha urtato la Polo che ha terminato la sua corsa contro il semaforo del primo ponte di san Gordiano. A bordo una ragazza, B.M. 28enne di Santa Marinella che, all’arrivo dei soccorsi, era cosciente. Per lei una prognosi di oltre due mesi per problemi alle gambe: i Vigili del Fuoco hanno impiegato 40 minuti per estrarla dalle lamiere. Anche in questo caso, probabilmente, l’alcool è stato determinante nel causare l’incidente.

ULTIME NEWS