Pubblicato il

Nuovo mercato, compromesso con la Cogeim

L’Amministrazione comunale lascerà all’azienda vincitrice dell’appalto concorso la facoltà di progettare l’opera. Tagliare fuori la società anche di fronte a nuove esigenze politiche significherebbe esporre il Pincio ad una richiesta di risarcimento. Il sindaco Moscherini tira dritto: «Il 16 dicembre ci consegneranno l’elaborato, poi andremo in gara per definire la riqualificazione»

L’Amministrazione comunale lascerà all’azienda vincitrice dell’appalto concorso la facoltà di progettare l’opera. Tagliare fuori la società anche di fronte a nuove esigenze politiche significherebbe esporre il Pincio ad una richiesta di risarcimento. Il sindaco Moscherini tira dritto: «Il 16 dicembre ci consegneranno l’elaborato, poi andremo in gara per definire la riqualificazione»

di FABIO MARUCCI

CIVITAVECCHIA – La riqualificazione del mercato di piazza Regina Margherita rimane pura teoria.
Almeno stando alle congetture connesse alla realizzazione dell’opera prevista negli anni scorsi dall’allora sindaco Alessio De Sio, che attenendosi ad una elaborazione tecnica dell’architetto Correnti, riuscì ad arrivare ad un appalto concorso, vinto dopo diverse peripezie dalla Cogeim, in grado di prevedere un parcheggio sopraelevato all’altezza del mercato e un fabbricato aperto su tre lati con una grande piazza utile ad ospitare i commercianti.
Cambiano le amministrazione e l’idea di aggiungere nuova cubatura viene presto abbandonata. La tensostruttura provvisoria comincia a stare stretta agli operatori del mercato, così, il nuovo sindaco Gianni Moscherini, inizia a predicare la necessità di riqualificare la zona, magari con un progetto alternativo.
Il problema è che quello vecchio della Cogeim è rimasto nel cassetto e apparirebbe alquanto difficile credere che la società vincitrice dell’appalto concorso possa accettare un benservito a distanza di anni, senza chiedere alcun risarcimento al Comune, ammesso che questo opti per l’annullamento della vecchia gara. Per di più i circa cinque milioni di euro ottenuti dalla Regione Lazio per l’adeguamento di piazza Regina Margherita, risulterebbero in parte definanziati proprio a causa di un eccessivo traccheggiare da parte del Pincio. Il primo cittadino però, sembrerebbe avere le idee chiare: «I progettisti lavoreranno sulla base delle nostre indicazioni – ha dichiarato Moscherini – abbiamo già dato le linee guida per redigere il progetto».
Il sindaco Moscherini ha indicato nel 16 dicembre la data prevista per la consegna dell’elaborato, preannunciando inoltre la gara d’appalto per la realizzazione dell’opera. «Finalmente si porterà a compimento la ristrutturazione dell’antico mercato di piazza Regina Margherita – ha concluso il sindaco Moscherini – subito dopo toccherà alle carcerette». In sostanza, le dichiarazioni del primo cittadino, sarebbero a tratti contenute all’interno del documento programmatico firmato nei giorni scorsi dai consiglieri comunali, molti dei quali, all’indomani della caduta di De Sio, iniziarono a guardare con diffidenza un progetto che, in questa fase, potrebbe essere riproposto.

ULTIME NEWS