Pubblicato il

Ora che la verità è emersa posso riprendere a lavorare per la città

TIZIANO CERASA

In merito alle infamanti accuse che mi sono state rivolte durante e dopo la mia Presidenza del Consiglio Comunale, accuse che, invero, forte delle mie ragioni e della mia correttezza, avevo sempre respinto con decisione, manifesto, con immensa soddisfazione, che il Tribunale di Civitavecchia, ponendo fine alla vicenda, ha riconosciuto pienamente la legittimità del mio operato ed ha bollato come inconsistenti le argomentazioni utilizzate, in maniera strumentale e faziosa, contro di me.
Oggi che la mia immagine pubblica è quindi pienamente ristabilita, a buon diritto, posso far sentire la mia voce per ringraziare chi non ha mai dubitato che la verità sarebbe emersa.
Ringrazio pubblicamente tutti coloro che mi hanno manifestato stima ed amicizia durante e dopo il pronunciamento del Tribunale di Civitavecchia. “Risuona” oggi l’assordante silenzio di tutti coloro che, all’epoca dei fatti, concorrendo nelle azioni denigratorie, avevano affermato d’essere pronti a rendere pubbliche scuse nel caso in cui fossero state riconosciute le mie ragioni.
Posso affermare che non ho mai cessato di lavorare a tutti quei progetti che, per un cittadino che ha il senso di responsabilità e coraggio per affrontare la politica di oggi, sono un dovere, troppo spesso dimenticato. Sto parlando di progetti di innovazione e di razionalizzazione dei servizi per il nostro territorio, iniziative legate all’avanzamento tecnologico e alle ricadute sulle opportunità di miglioramento della qualità della vita dei cittadini di Civitavecchia.
Progetti che fanno riferimento ad esperienze d’eccellenza in Italia e all’estero e che si inseriscono in un piano generale di riscatto della nostra società e del territorio. Progetti che intendo presentare, condividere e portare a termine con coloro che in questa città non hanno paura di cambiare le cose.
Il mio sogno è sempre stato e resta quello di essere, e di far essere i miei concittadini, i giovani, gli anziani, orgogliosi di questa città. La mia promessa è che sarò presente e lavorerò per questo sogno.

ULTIME NEWS