Pubblicato il

Orgoglio civitavecchiese

PORTOdi MASSIMILIANO GRASSO

‘‘Le 82 giornate di Civitavecchia’’ diretto da Pino Quartullo non è stato solo un bellissimo spettacolo. Rappresenta qualcosa di più. E’ il ripescare nella storia della città l’orgoglio civitavecchiese. Allora furono giornate eroiche che affermarono la moderna civitavecchiesità, di cui purtroppo pare sempre di più rimanere solo il senso deteriore del termine, inteso come chiusura in un gretto campanilismo, senza avere più nemmeno l’ardore tipico del campanile. Oggi, la collaborazione tra istituzioni, artisti, tecnici, professionisti e semplici cittadini rappresenta la voglia di rinascita di una città sprofondata nell’apatia, dove memoria collettiva, identità, senso di appartenenza ad una comunità sono valori ai quali i giovani, ma non solo, sembrano non dare più alcuna importanza.
In questo senso, quella della Fondazione Cariciv e di Pino Quartullo, che da anni si sta impegnando per far superare alla città ed ai suoi soggetti culturali divisioni e sindromi innate di nanismo, è una operazione che passo dopo passo, con il tempo, potrà restituire dignità ad una intera comunità che ha assoluto bisogno di uno scatto di orgoglio, in tutti i campi. Un’operazione da sostenere e incoraggiare. W Civitavecchia.

ULTIME NEWS