Pubblicato il

Piano triennale delle opere pubbliche, si parte con viale e lungomare

Un recente decreto concede più tempo all’Amministrazione per l’approvazione dello schema, che oggi pomeriggio è stata rimandata

Un recente decreto concede più tempo all’Amministrazione per l’approvazione dello schema, che oggi pomeriggio è stata rimandata

CIVITAVECCHIA – Ancora un appuntamento saltato per la giunta, che oggi avrebbe dovuto adottare lo schema di programma delle opere pubbliche triennali. Già domani gli atti potrebbero arrivare in giunta, seppure il pericolo della decorrenza dei termini (inizialmente si parlava del 15 ottobre per l’adozione dello schema di programma, ndr) non esiste più, grazie alla disciplina contenuta nel recente decreto 152 del 2008 che modifica il codice dei controlli nell’approvazione definitiva del programma. E così il piano triennale si appresta ad essere adottato, per poi rimanere esposto all’albo pretorio per 60 giorni prima di arrivare in consiglio comunale. Solo la decisione della massima assise tuttavia, sarà destinata a fare i conti con il bilancio, seppure le priorità già si conoscono. Al primo posto ci sono le manutenzioni della città: si parte da via Terme di Traiano, strada Mediana, via Achille Montanucci, viale Baccelli, viale Matteotti e strade limitrofe, per le quali è previsto il rifacimento del manto stradale, dei marciapiedi e un’opera di riqualificazione per un totale di circa 7 milioni di euro. Il tutto inserito in un cronoprogramma relativo all’anno 2009, mentre, entro poche settimane, l’assessorato competente procederà alla sistemazione di viale Garibaldi e del lungomare Thaon de Revel, investimento datato 2008. Modificati quindi, per effetto dell’ultimo decreto, tutti i contratti di partenariato pubblico-privato, mentre lo schema di programma delle opere pubbliche vede in prima linea, oltre alle manutenzioni ordinarie e straordinarie, anche il recupero del patrimonio esistente, il completamento dei lavori già iniziati, come ad esempio quelli per la copertura della trincea ferroviaria e realizzazione dei progetti esecutivi già approvati. Entro fine anno si potrebbe arrivare alla definizione concreta e quindi all’approvazione in consiglio dello schema di programma delle opere pubbliche triennali.

ULTIME NEWS