Pubblicato il

Picchia i suoceri: maresciallo dell'Esercito finisce in manette

Il 40enne in divisa ha scaraventato una bottiglia contro l’anziano ed ha afferrato al collo la donna. Immediato l'intervento degli uomini del Vice questore Sergio Quarantelli

Il 40enne in divisa ha scaraventato una bottiglia contro l’anziano ed ha afferrato al collo la donna. Immediato l'intervento degli uomini del Vice questore Sergio Quarantelli

CIVITAVECCHIA – Si sarebbe scagliato come una furia contro i suoceri, solo perché avrebbero tentato di bloccarlo dopo avere scoperto che mancavano dei soprammobili. Un maresciallo dell’esercito è stato arrestato lunedì pomeriggio dagli agenti del commissariato di Civitavecchia, diretti dal vicequestore Sergio Quarantelli. Bocche cucite da parte della polizia su quanto accaduto in pieno pomeriggio in un appartamento situato nei pressi del Faro. Secondo quanto si è appreso, tutto sarebbe iniziato intorno alle 17,30. Il maresciallo, di 40 anni, ancora in divisa, avrebbe suonato il campanello; accolto dai due anziani, sarebbe poi entrato nell’appartamento e mentre era in conversazione con loro, avrebbe tentato di trafugare alcuni banali oggetti. I due anziani, ultrasettantenni, si sarebbero però accorti del fatto e avrebbero cercato di bloccare l’uomo. In un attimo si sarebbe scatenata l’ira del maresciallo che – non si sa se in preda anche agli effetti di droga o alcol -, avrebbe afferrato una bottiglia e l’avrebbe scaraventa contro il suocero. Non soddisfatto, avrebbe poi afferrato il collo della donna. Da qui, il parapiglia generale. Le volanti del commissariato di viale delle Vittorie si sono precipitate sul posto, dopo una pronta chiamata al 113. L’uomo, bloccato dagli agenti, è stato condotto in commissariato, dunque interrogato, fotosegnalato e sottoposto a tutti i rituali previsti in caso di arresto. Il maresciallo è stato associato presso la casa circondariale di Civitavecchia a disposizione della Procura: dovrà rispondere di rapina impropria e lesioni aggravate. Stretto riserbo da parte degli inquirenti sull’intera vicenda che desta scalpore in città, soprattutto da parte di chi ha notato un uomo in divisa dentro la macchina della polizia. Secondo indiscrezioni il sottufficiale avrebbe dei precedenti penali per stupefacenti. Da capire adesso se il fatto possa essere stato scatenato proprio dall’uso di droghe. Indagini a 360 gradi da parte della polizia. Intanto si sa che i due anziani se la sono vista brutta. Curati dai medici dell’ospedale San Paolo, hanno riportato numerose ferite. L’uomo avrebbe una frattura scomposta al braccio e per questo la prognosi sarebbe di 40 giorni; la donna avrebbe invece riportato lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.

ULTIME NEWS