Pubblicato il

Prc: "Nuove tasse e tagli a settori vitali"

SANTA MARINELLA – Il giorno 10-6-08 il Consiglio comunale di S.Marinella ha deliberato a maggioranza l’approvazione del bilancio e la variante alla normativa del PUA. “I cittadini di S. Marinella dovranno pagare non l’ICI ma una nuova tassa: l’addizionale IRPEF per lo 0,6 per mille, che garantirà al Comune un’entrata per un milione di euro. Mentre l’ICI colpiva i proprietari di casa l’addizionale IRPEF colpisce tutti -lamentano gli esponenti del circolo Prc di Santa Marinella- anche gli affittuari. Inoltre essendo l’IRPEF una tassa sul reddito da lavoro, essa potrà gravare su più membri delle famiglie non monoreddito. Rispetto i tagli nessun settore è stato risparmiato: dai servizi sociali, allo sport, al turismo, ai settori produttivi, alla cultura. I costi del personale e la voragine della Multiservizi, lasciati dalla irresponsabile amministrazione Tidei, saranno quindi pagati dalla collettività”.
“I consiglieri Dani e Rocchi hanno bocciato il bilancio e hanno preteso impegni concreti sulla lotta all’evasione fiscale, sulla maggiore attenzione ai finanziamenti regionali e provinciali e sulla Multiservizi concepita priva di controlli e di piano industriale, esclusivamente gestita da un cda nominato dal Sindaco. La maggioranza – scrivono ancora quelli del Prc – si è pubblicamente impegnata non solo a togliere l’addizionale IRPEF il prossimo anno e a rivedere lo statuto della Multiservizi ma anche a presentare un dettagliato resoconto dell’evasione Bucalossi già al prossimo consiglio, a verificare la rendicontazione della farmacia comunale a riscrivere interamente il PUA. La maggioranza ha giustificato l’impossibilità di concretizzare questi impegni in atti vincolanti con il poco tempo avuto a disposizione dal suo recente insediamento. I cittadini, duramente colpiti da questa finanziaria, meritano che al profondo degrado attuale si risponda con decisive scelte volte all’efficienza e lotta ai privilegi. Per ora paga sempre e solo Pantalone”.

ULTIME NEWS