Pubblicato il

Prende quota la zona artigianale

Santa Marinella. Il delegato Mancini ha preso contatti con il Comune di Tolfa per realizzare il progetto nei pressi dello svincolo autostradale Dovrebbe sorgere alla Perazzeta. Prevista a breve una riunione tra i rappresentanti del settore, la maggioranza consiliare e il proprietario del terreno Affrontato anche il tema dello smaltimento dei materiali da risulta: saranno installate telecamere a circuito chiuso presso le discariche abusive

Santa Marinella. Il delegato Mancini ha preso contatti con il Comune di Tolfa per realizzare il progetto nei pressi dello svincolo autostradale Dovrebbe sorgere alla Perazzeta. Prevista a breve una riunione tra i rappresentanti del settore, la maggioranza consiliare e il proprietario del terreno Affrontato anche il tema dello smaltimento dei materiali da risulta: saranno installate telecamere a circuito chiuso presso le discariche abusive

ARTIGIANATOS. MARINELLA – L’amministrazione comunale ha intrapreso una serie di incontri con la cittadinanza. Il primo, con gli artigiani locali, ha rappresentato la testimonianza della piena intesa tra le due controparti. Il delegato all’artigianato, Mancini, afferma di aver intrapreso molti contatti con il Comune di Tolfa per quanto concerne la realizzazione della zona artigianale nei pressi dello svincolo autostradale, congiuntamente con le trattative anche per far fronte alle questioni derivanti dai piani paesaggistici regionali e provinciali e dai molteplici vincoli sulle zone individuate. Per quanto riguarda l’ipotesi di realizzare l’area artigianale alla Perazzeta, a breve si prevede una riunione tra i rappresentati del settore, la maggioranza consiliare e il proprietario del terreno su cui dovrebbero essere realizzati i laboratori e le officine da lavoro. Il progetto è assolutamente fattibile, e risolverebbe inoltre alcune problematiche legate alla zona Perazzeta, per quanto concerne le opere di urbanizzazione della zona. In merito allo smaltimento dei materiali di risulta si sta valutando l’ipotesi di installare delle telecamere a circuito chiuso nelle aree oggi utilizzate come discariche abusive per lo scarico dei calcinacci. Allo stesso tempo si sta valutando l’opportunità di realizzare uno spazio adibito alla raccolta di questi materiali, in modo da mettere fine a questo scempio ambientale. «La volontà di questa amministrazione – dichiara il delegato Manuelli – è quello di garantire la possibilità agli artigiani locali di intraprendere iniziative legittime e trasparenti, per quanto concerne la realizzazione di lavori pubblici sul territorio comunale».
Viabilità, sicurezza, pulizia e manutenzione ordinaria di strade e piazze, Sono state queste le argomentazioni principali durante l’incontro svoltosi a Santa Severa. il sindaco Roberto Bacheca, l’assessore all’urbanistica Angelo Grimaldi, il delegato per S. Severa Italo Donnini e il delegato ai rapporti con Ama e Multiservizi, Annamaria Lattanzi hanno incontrato i cittadini per discutere ed esaminare le problematiche inerenti la frazione balneare, già affollata di turisti e villeggianti. Dall’incontro è scaturito che l’amministrazione ha già incrementato il numero degli operatori ecologici con l’ausilio di una macchina spazzatrice. Altra novità è che sarà presente, presso i locali della Croce Rossa di Santa Severa, la Guardia Medica per tre giorni a settimana. Sarà inoltre presentato un piano del traffico. L’amministrazione si è infine impegnata a tornare a settembre per tracciare un primo bilancio sul proprio lavoro. (Al.D’Al.) 

ULTIME NEWS