Pubblicato il

Processo Bartoli, ascoltata la figlia

CIVITAVECCHIA – E’ iniziato con l’ascolto di due testi della pubblica accusa il processo per pedofilia a carico del sessantenne civitavecchiese Gianfranco Bartoli, accusato di aver violentato sessualmente tre minorenni. A finire sul banco dei testimoni la figlia dell’uomo e un compagno di classe di uno dei minori coinvolti i quali, rispondendo alle domande formulate dalle parti, hanno aiutato ad aggiungere elementi per ricostruire il complicato quadro dei fatti. Così, soprattutto la figlia, ha ammesso il difficile rapporto con il padre e le “strane” attenzioni che questo sembrava nutrire nei confronti degli amici di lei che erano soliti frequentare la casa. Il ragazzo, invece, ha narrato con alcune contraddizioni quali fossero i rapporti tra l’imputato ed i minori, parti civili nel processo. Pur non essendo stato né spettatore e non avendo mai ricevuto ammissioni in tal senso dai suoi amici, ha tuttavia raccontato di aver visto l’uomo compiere dei gesti “affettuosi”, specificati come abbracci e bacetti, soprattutto nei confronti di uno dei suoi compagni. Terminato l’ascolto dei testi, il Collegio ha rinviato il processo al 3 marzo prossimo.

ULTIME NEWS