Pubblicato il

Questa mattina celebrata la Giornata del Ricordo

Celebrata una cerimonia commemorativa per i martiri e le vittime dell foibe

Celebrata una cerimonia commemorativa per i martiri e le vittime dell foibe

CIVITAVECCHIA – Si è svolta questa mattina presso l’ex parco dell’Uliveto una cerimonia commemorativa per ricordare i martiri e le vittime delle ”foibe” dell’Istria e della Dalmazia. Tante le autorità presenti civili e militari, tra i quali l’assessore all’Istruzione Attilio Bassetti che ha rappresentato il Pincio durante la cerimonia, e il vescovo della diocesi monsignor Carlo Chenis che proprio oggi festeggia il suo primo anno di mandato in città come pastore episcopale. “In quei luoghi  – ha sottolieato Bassetti – dall’8 settembre del 1943 e fino a tutto il 1946, in Istria prima e poi nel territorio di Trieste e in gran parte della Venezia Giulia, i partigiani delle formazioni titine, usavano le foibe per eliminare italiani, militari o civili che fossero. Ben di rado l’eliminazione fisica e il conseguente ” infoibamento” avveniva mediante una semplice fucilazione. Alcuni furono legati a cadaveri con filo spinato e quindi gettati vivi nei crepacci. Il numero così delle persone sterminate non è mai stato accertato. Nelle foibe furono precipitati civili d’ogni credo e colore politico, colpevoli esclusivamente d’essere italiani”.

ULTIME NEWS