Pubblicato il

"Invece della bretella tuteliamo l'ambiente"

BORIELLOCIVITAVECCHIA – «In una città come la nostra, in cui la urbanizzazione, le opere pubbliche e gli insediamenti industriali occupano la maggioranza del territorio e di tutto forse c’è bisogno, tranne che di urbanizzare il parco naturale della Valle della Fiumaretta». Queste le parole del segretario della Cgil Cdlt – Civitavecchia Franco Boriello, sul tema bretella A12-Porto. Nel particolare Boriello sottolinea l’importanza di portare avanti politiche in grado far volare l’economia e l’occupazione, facendo attenzione però alla salvaguardia dell’ambiente. Poi Boriello si rivolge a Balloni: «Stupisce, a pervicacia con cui il consigliere comunale, nonché neo consigliere provinciale, persegua da anni la realizzazione della bretella, in un contesto oramai di “solo contro tutti”. Come Cgil, ci sentiamo di avanzare ai tre rappresentanti cittadini, in Provincia, la richiesta di utilizzare i 47 milioni previsti per il progetto ‘‘bretella’’ sempre su Civitavecchia, ma in maniera diversa». Per la Cgil si potrebbero costruire piste ciclabili alla Fiumaretta e Zampa d’Agnello o per i lavori di restauro delle antiche mole romane ad esempio.

ULTIME NEWS