Pubblicato il

"Una giornata diversa" per i bambini del Gemelli

CIVITAVECCHIA – Una meravigliosa domenica primaverile ha accolto quindici bambini del Policlinico “A. Gemelli” che ieri sono stati ospitati dall’Adamo Onlus per l’VIII anno consecutivo di quella che è stata battezzata come “Una giornata diversa”, vissuta in maniera decisamente particolare dai piccoli ospiti affetti da patologie tumorali che hanno trascorso l’intera giornata di festa tra Tarquinia e Civitavecchia, accompagnati da una carovana festante di volontari ed “amici” dell’Adamo (circa mille persone nel complesso) che non hanno mai smesso di allietare una domenica piena di gioia e di spensieratezza.
Proprio dal paese etrusco sono stati accolti i piccoli ieri mattina, quando sono giunti dalla Capitale accompagnati dai genitori, da alcuni medici e dal presidente dell’A.g.o.p. (associazione genitori oncologia pediatrica del Gemelli), Benilde Mauri. Ad attendere i piccoli, sul sagrato della chiesa Madonna dell’Ulivo, c’erano il parroco Don Sandro, il sindaco Mauro Mazzola, gli assessori ai Servizi Sociali di Tarquinia ed Allumiere, rispettivamente Enrico Leoni ed Angelo Superchi, l’avvocato Sansonetti in rappresentanza della sempre vicina Fondazione Cariciv, la dott.ssa Cercelletta del teatro Traiano di Civitavecchia, i volontari tarquiniesi della Onlus – che proprio ieri hanno ricevuto l’ufficialità della loro sede – insieme ai “cugini” delle altre sedi (Civitavecchia in testa, Allumiere, Tolfa e Santa Marinella) ed una nutrita folla di parrocchiani.
Tutti insieme, dopo aver assistito alla Santa Messa, sono stati accolti nella saletta parrocchiale per una ricca colazione a base di dolci e tantissimi giocattoli. Grande emozione e divertimento per lo spettacolo “C’era una volta un pezzo di legno” offerto dalla brillante Compagnia teatrale “Bilibà” diretta da Claudia De Gattis, Silvia Paesani e Maurizio Giacchini.
Il banchetto, come tradizione, si è svolto nella sala mensa del Centro “Cetli Nbc” di Santa Lucia: a dare il benvenuto ai ragazzi ed ai loro accompagnatori sono stati il “padrone di casa”, il Comandante Col. Petronio, il vice sindaco di Civitavecchia, Gino Vinaccia, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Attilio Bassetti, il “Coro dei Bimbi città di Civitavecchia” che ha allietato l’intero pranzo in maniera coinvolgente, i rappresentanti dei tre circoli di Burraco locali nonché quelli delle associazioni da sempre vicine all’Adamo, Caritas, Croce Rossa Italiana ed il centro sociale “Ledda”, ed una inevitabile montagna di regali, il tutto condito da spensierata allegria in una atmosfera di grande serenità.
Il pomeriggio è proseguito alla volta della caserma “Bonifazi” dei vigili del fuoco dove gli straordinari uomini del comandante Giuseppe Ibelli hanno intrattenuto i bambini con sorprendenti dimostrazioni delle loro attività, per poi offrire un delizioso rinfresco, giocattoli e un apprezzatissimo diploma di “giovane vigile del fuoco” ad ogni ragazzo.
E’ questo il resoconto di una giornata ricca di emozioni, dove la parola solidarietà si concretizza e diventa amore, amore vero che arricchisce, fa crescere, sorprende.
I ringraziamenti dell’Adamo, dunque, sono estesi a tutti coloro che hanno partecipato a questa giornata in maniera diretta ed indiretta, a quanti hanno contribuito con il loro sostegno a far sì che si trascorresse ancora una volta una domenica nel segno di una festa ricca di emozioni.
“Come al solito è stata una giornata diversa – si limita a commentare, fiero, il presidente Massimiliano Riccio – in cui i volontari sono stati assolutamente meravigliosi. Ringrazio loro infinitamente, insieme a tutti gli altri ai quali lascio una intima riflessione su cosa sia la solidarietà”.

ULTIME NEWS