Pubblicato il

Romagnuolo: «La Fanciulli si liberi dalla cupola»

L’assessore allo Sport messa in guardia dal suo predecessore: chiaro il riferimento a De Marco

L’assessore allo Sport messa in guardia dal suo predecessore: chiaro il riferimento a De Marco

di ANTONIO FONTANELLA

ALESSIOCIVITAVECCHIA – «In merito all’attacco rivoltomi da alcuni personaggi che ruotano intorno a Fi non voglio rispondere più di tanto. Attendo il ritorno in città del Capogruppo in Consiglio Comunale, Leonardo Roscioni, in quanto non mi risulta sia stato messo perfettamente a conoscenza della reale situazione». Queste le parole di Alessio Romagnuolo dopo le dichiarazioni apparse ieri sulle colonne del quotidiano La Provincia in merito alla polemica scaturita dopo la partita di domenica scorsa giocata a porte chiuse al Fattori. Romagnuolo non ci sta non è colpa sua né tanto meno la partita senza tifo è dipesa da delle inottemperanza del suo operato: subito si scaglia contro i suoi ‘‘aggressori’’ mediatici con fatti e pezzi di carta alla mano. «Non mi interessa ricordare cosa ho fatto o non ho fatto durante il mio mandato da Assessore, sarà la città e il mondo dello sport ad esprimersi». Soltanto ieri per bocca di Simona Galizia (consigliere della III circoscrizione di Fi) Romagnuolo faceva sapere che l’operato dell’assessore Fanciulli è decisamente scarso e che di fatto farebbe meglio a rimettere la delega nelle mani del sindaco. Ma assolutamente, l’ex assessore allo sport giura di non avercela con la Fanciulli a prescindere, anzi se ne guarda bene. «Le chiedo semplicemente – si legge in una nota di Romanguolo – di occuparsi andare avanti in prima persona senza la ‘‘banda di canestroni’’ alle calcagna, che la vogliono mandare a fondo. Se si libererà di questa cupola potrà iniziare a lavorare in modo costruttivo in un settore che ha bisogno di risposte e non di pasticci derivanti da interferenze interessate».

ULTIME NEWS