Pubblicato il

Rsa, solidarietà alle famiglia in difficoltà per la retta

Con la presente, come delegata al sociale del terzo organo decentrato vorrei esprimere la mia completa solidarietà e la mia vicinanza a tutte le famiglie che si trovano in difficoltà economiche e che ancora non hanno risposte certe dalle amministrazioni preposte sull’integrazione della retta delle RSA. L’amministrazione comunale deve necessariamente attivare un canale prioritario e veloce con la Regione Lazio che consenta di dare risposte chiare e in tempi brevi alle famiglie che fanno domanda per l’integrazione della retta nelle RSA. Soprattutto l’amministrazione comunale nella valutazione delle suddette pratiche deve tener conto della sentenza n. 3938/08 del 18 luglio 2008 del Consiglio di Stato,che chiarisce molti punti oscuri. Conoscendo l’impegno profuso della sig.ra Carannante nella difesa dei diritti dei cittadini, e potendo apprezzare la competenza e la professionalità di tutto il personale medico e amministrativo della RSA Bellosguardo, polo di eccellenza per il nostro territorio; ci auguriamo che il nuovo regolamento sull’integrazione delle rette delle RSA sia portato all’attenzione del consiglio comunale al più presto e che vengano presi in considerazione anche i pareri espressi dagli organi decentrati. Infine come delegata al sociale unitamente al mio presidente Annarita La Rosa propongo un incontro tra tutte le parti interessate, per cercare ove sia possibile di promuovere un dialogo costruttivo che porti alla discussione del problema nelle sedi istituzionali opportune.

Emanuela Mari
Delegata al sociale III Circoscrizione

ULTIME NEWS