Pubblicato il

Scassinano le sagrestie e rubano le offerte

Visitate la chiesa del Ghetto e la Cattedrale

Visitate la chiesa del Ghetto e la Cattedrale

CHIESACIVITAVECCHIA – Neanche il fatto di trovarsi in un luogo sacro li ha dissuasi nell’intento di rubare. Alcuni ignoti infatti, si sono introdotti nel pomeriggio di venerdì scorso intorno alle 15,30 all’interno della sacrestia della chiesa della Santissima Concezione al Ghetto. I ladri hanno dapprima scassinato e divelto il portone del convento per poi fare irruzione nella canonica. Magro il bottino di circa sessanta euro: in sostanza le offerte raccolte durante le messe mattutine. Il parroco Padre Pietro non ha potuto far altro che contattare una ditta specializzata e riparare la porta del convento. Ma per i ladri mettere a segno il colpo era evidentemente stato troppo semplice, tanto da fargli venire la voglia di compiere un secondo blitz. Nel cuore della notte tra domenica e lunedì infatti, alle 3,30 del mattino circa, i malviventi si sono nuovamente introdotti nella chiesa. Stessa modalità ed irrisoria la cifra trafugata. I frati si sono visti costretti a sostituire il vecchio portone con uno nuovo più costoso ma più sicuro. Purtroppo questi spregevoli atti non sono gli unici che si sono verificati in città. Probabilmente proprio gli stessi individui sono gli autori di un altro furto denunciato dai sacerdoti della Chiesa Cattedrale ‘‘San Francesco d’Assisi’’. I ladri anche in questo caso, hanno forzato (causando danni ingenti) il portone della chiesa sito in via Mazzini per poi introdursi all’interno. Dopo aver forzato ben due portoni e dopo aver tolto di mezzo anche l’ultimo ostacolo, la porta dell’ufficio parrocchiale, i soliti ignoti hanno fatto irruzione nei locali. Neanche sfiorati i paramenti sacri e gli oggetti preziosi religiosi. Irrisorio il bottino dell’operazione come racconta il parroco don Luigi. «C’erano due ‘‘cartoccetti’’ da 5 centesimi poggiati sullo scrittoio – racconta – circa 20 euro. Sono sbandati o tossicodipendenti in cerca di danaro facile. Ci hanno causato tanti euro di danni». I carabinieri di via Sangallo giunti sul posto hanno effettuato i rilievi e sarebbero già sulle tracce dei ladri.
Mat. Mar.

ULTIME NEWS