Pubblicato il

Scivoli e fioriere da 150.000 euro <br />

Polemiche in seno all’Amministrazione per l’intervento a corso Centocelle. Dubbi fra passanti e commercianti: chi ha autorizzato quel ‘‘muro del pianto’’? Perplessa anche Fabiana Attig, all’oscuro del progetto. Zappacosta: «Si tratta della messa in sicurezza, con nuovo arredo urbano» 

Polemiche in seno all’Amministrazione per l’intervento a corso Centocelle. Dubbi fra passanti e commercianti: chi ha autorizzato quel ‘‘muro del pianto’’? Perplessa anche Fabiana Attig, all’oscuro del progetto. Zappacosta: «Si tratta della messa in sicurezza, con nuovo arredo urbano» 

CIVITAVECCHIA – Ogni ritocco a corso Centocelle è destinato a far discutere i cittadini, che immancabilmente si dividono. Stavolta, però, i lavori iniziati ieri mattina per l’installazione di fioriere al posto dei gradini ‘‘killer’’, rischiano di sfociare addirittura in un incidente diplomatico nell’Amministrazione.
Pare infatti che la responsabile dell’Ambiente Fabiana Attig abbia scoperto l’intervento solo quando gli operati della ditta Cacciapuoti, aggiudicataria dell’appalto, hanno aperto il cantiere. Dichiarazioni, la ‘ex ‘pasionaria’’ Attig, ormai votata al self control berlusconiano, non ne ha volute rilasciare, ma era sufficiente passare nei pressi del cantiere per trovarla là davanti, più che perplessa.
Molti i dubbi anche fra passanti e commercianti: «Chi ha autorizzato quel ‘muro del pianto’?», si sono chiesti in molti, domandandosi anche, dopo aver scoperto che il muretto di mattoni CORSOsemplicemente appoggiati sul marciapiedi altro non è che una lunga aiuola, se sia stato previsto un dispositivo per l’irrigazione e, soprattutto, per lo scolo delle acque.
Tutte carenze che, qualora venissero confermate, contribuirebbero a suscitare più di un interrogativo, già di per sé pertinente, sull’importo dei lavori, assegnati per la cifra più che consistente, in relazione al tipo di intervento, di 180.000 euro (iva compresa). Chiarimenti difficili da ottenere anche dal dirigente dei lavori pubblici, architetto Ermanno Mencarelli, che di fatto sarebbe stato esautorato, per questo intervento, dal capo dipartimento Gianluca Ievolella.
L’unico che non ha problemi a dichiarare di essere al corrente del progetto è l’assessore Enrico Zappacosta: «Amplieremo anche gli scivoli e l’illuminazione, mettendo in sicurezza tutta la via. Fabiana Attig? Non l’ho sentita, ma del resto di tratta di arredo urbano e messa in sicurezza».

ULTIME NEWS