Pubblicato il

Semi di pace, tante iniziative in occasione del 28esimo anno dalla fondazione

TARQUINIA – Grande fermento in questo mese di maggio nell’associazione Umanitaria Semi di Pace, che sta celebrando il 28° Anno di Fondazione, avvenuta proprio nella città di Tarquinia. Dopo la straordinaria visita a Tarquinia del 1° Maggio di tutta la Conferenza Episcopale di Cuba (14 Vescovi) e il Cardinale Jaime Ortega Alamino, Arcivescovo de La Habana e l’incontro nella chiesa di Santa Maria in Castello con il Cardinale Ortega e l’Ambasciatore di Cuba presso la Santa Sede Sig. Raul Roa Kourì in un dialogo intenso e cordiale, con il moderatore d’eccezione Fabio Zavattaro, Vaticanista della Rai. Nel contesto della giornata è avvenuta la consegna da parte dell’Associazione del riconoscimento “Un Dono Solidale-Omaggio a Giovanni Paolo II”, al Cardinale Ortega. L’arrivo in Italia di Suor Remedios Galeote Superiora della Comunità Passionista delle “Figlie della Passione” a Cuba, per gli incontri con i volontari dell’Associazione e i numerosi benefattori di vari parti d’Italia, nonché nelle scuole del comprensorio. La partenza in questi giorni dell’Ing. Giancarlo Andreoli responsabile della Cittadella dei Giovani e membro del Consiglio di Amministrazione, che consentirà un confronto ed una valutazione, in loco, sull’attuale situazione della costruzione del “Villaggio della Speranza”. In tale occasione sarà possibile una conoscenza più diretta della comunità passionista e del servizio, che la stessa, offre ai bambini che sono stati “adottati a distanza” dall’Associazione. Viaggio, in questo fine settimana, per raggiungere la città di Pavia, dove alcuni volontari assieme al presidente, a Suor Remedios Galeote e ad Arianna Eusepi, responsabile del Settore Volontariato Internazionale Sviluppo e Promozione, inaugureranno il servizio Aquilone attivato da collaboratori del luogo. La partenza, lunedì prossimo, di una delegazione di sei persone dell’Associazione, guidate dal dott. Riccardo Macchi, che si recherà in Romania per una settimana, per incontrare la Comunità del progetto “Cuore di Romania” e portare aiuto ai bambini ospiti della “Casa San Giuseppe”.

ULTIME NEWS